LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Per l’Economia il nome è Gualtieri, Esteri a Di Maio, torna Franceschini
Dino Martirano
Corriere della Sera 4/9/2019

Cultura (o Difesa) per il «capodelegazione» del Pd
Castelli verso lo Sviluppo, Grillo bis alla Salute

ROMA. Limature e cancellature, ripetute fino a tarda notte, hanno accompagnato la stesura della lista dei ministri che già oggi il presidente incaricato Giuseppe Conte dovrebbe poter sottoporre al capo dello Stato. La lista, come da tradizione, sarà definitiva solo nel momento in cui Conte varcherà il portone del Quirinale.

Per la poltrona di sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Conte vorrebbe un tecnico di sua fiducia: è molto quotato Roberto Chieppa (ora segretario generale di Palazzo Chigi) ma si pensa anche a Giuseppe Busìa (segretario generale della autorità garante della Privacy) che potrebbe così completare la squadra di Palazzo Chigi già affidata da Conte ad Alessandro Goracci (il suo capo di gabinetto preso in prestito dal Senato).

Per i ministeri di prima fascia, sarebbero confermati Luigi Di Maio agli Esteri con i galloni di capo delegazione dei ministri del M5S, il prefetto Luciana Lamorgese al Viminale (anche se ieri sera sembrava tornato in pista il capo della polizia Franco Gabrielli), il dem Lorenzo Guerini alla Difesa (ma mille voci dal Pd spingevano Dario Franceschini), i grillini Alfonso Bonafede alla Giustizia e Giulia Grillo alla Salute.

Stefano Patuanelli (M5S), che da capogruppo al Senato ha maturato rapporti stretti con l’omologo renziano Andrea Marcucci, sarebbe finito ai Rapporti con il Parlamento. Liberando dunque la casella delle Infrastrutture assegnata alla vice segretaria del Pd Paola De Micheli.

Sul fronte dell’Economia è consolidata la candidatura dell’europarlamentare Roberto Gualtieri (Pd) sulla delicata poltrona di via XX Settembre. Una scelta, questa, che obbligherebbe Conte a indicare un esponente del M5S (forse Laura Castelli molto vicina a Di Maio) per il ricco ministero delle Attività produttive che verrebbe diviso dal Lavoro (assegnato stavolta al grillino Nicola Morra). Dario Franceschini, che sarà capo delegazione dei ministri Pd, salvo ripensamenti tornerà ai Beni culturali. Mentre la renziana Anna Ascani dovrebbe andare agli Affari regionali (sono in ballo altre due autorevoli candidature: Vasco Errani di Leu e Vincenzo Presutto M5S). La renziana Teresa Bellanova, ex Cgil, andrebbe all’Agricoltura depurata però dalla delega al Turismo che torna in area Beni culturali. In nottata una delegazione di Leu («O stanotte o mai più») ha trattato a Palazzo Chigi anche un posto da ministro dell’Ambiente per Rossella Muroni (ex Legambiente).



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news