LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LECCE - Trenta giorni per demolire la fontana di Melissano, ma il Comune non ha i soldi
LECCE NEWS 17 Settembre 2019

Un mese di tempo per demolire la fontana monumentale di Melissano che Vittorio Sgarbi definì un crimine puro. Marcello Seclì: Chi lha progettata sostenga i costi come risarcimento del danno causato alla collettività


Con una lettera perentoria la Sovrintendenza ai Beni Culturali di Lecce ha chiesto al Sindaco di Melissano di demolire entro 30 giorni la ormai famigerata fontana monumentale realizzata nel 2000 e addossata alla Chiesa Matrice della Beata Vergine Maria del Rosario. Non solo. Larchitetto Maria Piccarreta, nel suo ruolo di Soprintendente, chiede al primo cittadino il corretto ripristino dei luoghi sulla base di un progetto architettonico da sottoporre allente di Via Galateo al fine della sua autorizzazione.

La storia della fontana monumentale di Melissano è arcinota. Fu un progetto realizzato dallallora amministrazione comunale che la città non ha mai compreso, ha rifiutato da subito perché totalmente distonico allarea in cui sorgeva e addirittura pericoloso perché, poggiando sulla chiesa, rischia di comprometterne la staticità.

Vittorio Sgarbi, questestate, non ha avuto dubbi nel definire quella scultura come un crimine puro. Quella fontana non entrò mai in funzione, infatti, anche perché, a detta di molti cittadini e istituzioni, il getto dacqua non era stato ben congegnato e finiva per strada con il rischio di far scivolare le persone che si recavano a seguire le sacre funzioni.

Un mese di tempo, dunque, che la Sopraintendente ha dato al Comune.

Ma il Comune ha i soldi per fare il progetto destinato a riportare i luoghi allo stato iniziale? Ha i soldi per pagare i progettisti? Ha i quattrini per passare poi alla fase due, ovvero quella della demolizione?

Niente affatto. Gli amministratori fanno sapere che non ci sono denari nelle casse e che i cittadini nel 2019 non possono pagare un errore degli amministratori del 2000.

Scende in campo così lAssociazione Italia Nostra, che da sempre ha provato a trovare una soluzione che partisse dalla demolizione di quellopera che in tanti di spregiativamente chiamano la supposta.

Chiediamo che lAmministrazione comunale provveda allistituzione a breve di un Comitato tecnico-culturale che affianchi il Comune nellindividuazione delle forme, degli strumenti, dei tempi e delle condizioni attraverso il quale attuare un Programma di iniziative in cui labbattimento del manufatto possa risultare un percorso di crescita culturale e sociale della comunità ed un segnale, anche per il territorio salentino, affinchè altri scempi non abbiano più a verificarsi.

Parole che scendono nel pratico con linvito al coinvolgimento degli studenti per lanciare iniziative culturali tese alla valorizzazione del patrimonio culturale esistente. E come fare per i soldi del progetto di ripristino dei luoghi. Anche qui Marcello Seclì è altrettanto chiaro: chiediamo ai tecnici che a suo tempo progettarono lopera e che profumatamente vennero ricompensati (uno di essi oggi ricopre lincarico di Consigliere comunale) di predisporre gratuitamente il progetto di abbattimento del manufatto e di ripristino dello stato dei luoghi, quale viatico e simbolico gesto di risarcimento per cotanto danno causato alla collettività

https://www.leccenews24.it/attualita/fontana-monumentale-melissano-demolita.htm


news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news