LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pordenone, oltre cento opere darte mancano allappello. E capolavori di Picasso e Chagall mai esposti. Il Comune: In mostra lanno prossimo
di Simone Bacchetta
IL FATTO QUOTIDIANO | 17 Settembre 2019



Da una parte l'inchiesta dei carabinieri su oltre cento quadri che dopo un inventario non si trovano più (per l'assessore la loro assenza risale alla Prima guerra mondiale). Dall'altra 41 dipinti dei più grandi artisti del Novecento chiusi in un caveau. Ma l'amministrazione assicura: "Sono ben conservati ed è in preparazione un'esposizione"


Decine di opere darte scomparse da un museo, uninchiesta della Procura, la sparizione che probabilmente affonda le radici a fatti di centanni fa, ai tempi della prima guerra mondiale. Succede a Pordenone, dove lestate è passata tra esposti, interrogazioni, lettere, precisazioni intorno al museo cittadino. Allappello, secondo i dati degli ultimi inventari, mancano 140 opere, delle quali 35 sono state ritrovate: erano in scuole, uffici comunali, altre sedi dellamministrazione in città. Tutto iniziò nel 2013 quando lallora conservatrice del museo Isabella Reale decise un inventario dopo il quale partì una prima segnalazione del Comune (allora guidato dal centrosinistra) alla magistratura che due anni dopo fu rinnovata dal nuovo sindaco di centrodestra Alessandro Ciriani, attualmente alla guida del municipio di Pordenone. A primavera, però, il caso è tornato sotto i riflettori per linteressamento del gruppo consiliare del M5s che ha sollecitato anche la Soprintendenza ai Beni culturali. Il capogruppo Samuele Stefanoni ha anche presentato un esposto in Procura e alcune settimane fa sono iniziati gli accertamenti del nucleo ispettivo dei carabinieri di Udine. Tra laltro i Cinquestelle hanno anche interessato il ministero con una lettera inviata allallora ministro Alberto Bonisoli e uninterrogazione del deputato Luca Sut.

Tra le opere ancora mancanti ci sono collezioni preziose e tra i quadri ci sono opere di Amalteo, Grigoletti, Pizzinato, Bordini, Zuccheri, Florian, Licata, Zigaina. Gran parte delle sparizioni di opere è stata confermata dal Comune. Ma il Comune, denunciano i Cinquestelle di Pordenone, non ha più dato informazioni, anche a fronte di accesso agli atti ed interrogazioni. A ilfattoquotidiano.it lassessore alla Cultura Pietro Tropeano spiega: Si tratta di ammanchi che risalgono alla prima guerra mondiale. Allora non vi era alcun registro e le opere che venivano donate spesso non rientravano in possesso al Comune. E questa prassi andò avanti fino agli anni Sessanta. Le opere importanti, precisa, su 140 sono una dozzina.

Ma non finisce qui. Stefanoni e gli altri consiglieri M5s Mara Turani, Danilo Toneguzzi e Carla Lotto dicono che il Comune non mette in esposizione altri 41 capolavori di Fontana, Picasso, Braque, Dubuffett, Chagall, De Chirico, Guttuso, Sironi che fanno parte della collezione Ruini e non sono state esposte in alcuna sala museale. La preoccupazione dei Cinque Stelle è di conoscere lo stato di conservazione di questi quadri, che fanno parte della collezione Ruini, che il Comune friulano acquisì quasi 20 anni fa, grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia che mise sul piatto un contributo di un miliardo. Unoperazione preliminare allapertura della Galleria darte moderna e contemporanea Armando Pizzinato-Parco, inaugurata nel 2010 e chiusa sette anni dopo, nel novembre del 2017. Polemica sterile, per lassessore Tropeano. Le opere della collezione stanno bene. Si trovano nel caveau del Comune e lanno prossimo verranno esposte in una mostra che allestiremo al museo civico. Tropeano rilancia: Parliamo di cose serie, per esempio della grande mostra sul Rinascimento, con 85 opere tra affreschi e disegni, in programma da ottobre a febbraio dellanno venturo.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news