LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

AULLA. Basta campanili e stop al cemento col Piano strutturale di tutta la Lunigiana
Cristiano Borghini - Gianluca Uberti
15 Settembre 2019, IL TIRRENO




Un solo ufficio e un unico strumento per le linee di sviluppo urbanistico del territorio. Domani un incontro ad Aulla


AULLA. Un unico ufficio e un solo Piano strutturale per le scelte urbanistiche di tutta la Lunigiana. Tradotto: a stabilire in che modo potrà svilupparsi urbanisticamente il territorio da Zeri e Fosdinovo non saranno più i singoli municipi, ma lUnione dei Comuni della Lunigiana. Attraverso, appunto, il Piano strutturale intercomunale, che è fra laltro precursore di un percorso che potrebbe essere ripreso poi da altre realtà amministrative toscane.. La creazione di un ufficio unico per tutta la Lunigiana è già di per sé una svolta epocale, dettata dalla volontà di superare le divisioni e gli steccati dei 14 campanili lunigianesi, pensando invece al territorio come un unicum. Lobiettivo dellUnione, adesso, è di creare le condizioni per fare sì che questa opportunità diventi sia stimolo per la crescita, ma anche per la preservazione di tutti quei beni storico-architettonici che la contraddistinguono.

Claudio Novoa, assessore allUnione con delega al piano strutturale intercomunale commenta con entusiasmo la novità: Stiamo vivendo un momento epocale. Finalmente la Lunigiana inizia un percorso comprensoriale che punterà a modificare, in meglio, la governance del territorio. Cercheremo di valorizzare tutte le specificità che emergono, valorizzando le potenzialità, cercando di essere utili sia ai cittadini che alle imprese. È una grande sfida che offre una visione comprensoriale, rilanciando la Lunigiana dal punto di vista economico e al tempo stesso pensando alla conservazione del nostro patrimonio storico ed architettonico.
PUBBLICITÀ

Con il Piano intercomunale dovrebbero arrivare anche risparmi per i singoli municipi, con una velocizzazione della parte burocratica in materia, garantendo una omogeneizzazione delle scelte: Questo percorso non porta solo il vantaggio di abbattere i costi, sottolinea Novoa ma è un modo per mettere insieme tutta la Lunigiana. Valorizzare il territorio è lobiettivo principale. Lo faremo anche attraverso il lancio di un piano paesaggistico comune, a cui parteciperà anche Pontremoli pur non facendo parte dellUnione, nel quale il trait dunion sarà il fiume Magra e tutti i suoi affluenti. Dobbiamo agire dal punto di vista della sicurezza e della tutela ambientale, salvaguardando tutte le biodiversità che vi risiedono.

Mobilità ciclabile, mantenimento delle more settecentesche che salvaguardano gli argini dei fiumi, impulso allagricoltura e preservazione di tutti gli insediamenti storici che sono disseminati lungo il tratto fluviale. Questi sono gli obiettivi principali che lUnione dei Comuni ha fissato con il lancio di questo piano strutturale.

E di Piano Strutturale Intercomunale si parlerà domani alle 18 ad Aulla nel la sala consiliare del palazzo comunale in un incontro aperto agli addetti ai lavori (architetti, geometri, ingegneri, immobiliaristi), ma anche alla popolazione, per entrare nei dettagli di questo nuovo strumento per il governo del territorio. L'incontro è organizzato dall'Unione di Comuni Montana della Lunigiana e il suo presidente, il sindaco di Aulla, Roberto Valettini, sottolinea: Lo stop a nuove edificazioni e recupero dell'esistente per i prossimi 20 anni sono i capisaldi del Piano Nel passato si è costruito troppo e male ad Aulla, ma dobbiamo stare anche attenti a non penalizzare chi ha legittime aspettative e a non cadere nell'estremo opposto. Occorre un ragionamento equilibrato e il coinvolgimento della popolazione.

Lincontro di domani fa seguito ad un altro che si è svolto dove si sono confrontati amministrazioni comunali, tecnici e Unione di Comuni sulliter e sui prossimi passi per lapprovazione del Piano. Al tavolo, sedevano anche i consiglieri di minoranza aullesi, invitati da Valettini (in qualità di sindaco): Secondo il mio stile improntato alla partecipazione e alla trasparenza, ho ritenuto opportuno - dice Valettini - che anche i gruppi consiliari di opposizione ad Aulla partecipassero allincontro.



news

26-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 giugno 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news