LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Al Forte un punto informativo Il Comune spera nel bando
Barbara Rodella
23 AGOSTO 2019, https://gazzettadimantova.gelocal.it/



La “Casa del territorio” promuoverà i luoghi turistici del paese e i prodotti locali E a fine mese la struttura asburgica chiude per lavori all’impianto elettrico


Il forte Ardietti rimarrà chiuso da lunedì fino al 31 agosto. La decisione è stata presa per svolgere i lavori per l’adeguamento dell’impianto elettrico in totale sicurezza e più velocemente. Il costo dell’intervento: 50mila euro.

E il Comune sta aspettando l’esito di un bando del Gal che potrebbe dare il via ad un progetto del valore di 140mila euro di cui 90mila arriverebbero grazie al bando. La risposta arriverà in settembre. L’idea candidata consiste nel realizzare all’interno del forte una sorta di infopoint, per l’esattezza una “casa del territorio”. I uno degli spazi del forte vicino all’entrata, sorgerebbe un punto informativo che ora manca alla struttura asburgica. Lo spazio, per essere allestito, necessita di interventi strutturali, dai nuovi serramenti alla riqualificazione dell’impianto d’illuminazione, in accordo con la Soprintendenza. All’interno, ci saranno stampe, opuscoli informativi e dispositivi digitali che racconteranno il territorio e i prodotti tipici locali. La casa del territorio sarà gestita dalla Pro Loco e l’allestimento dei mobili sarà pensato anche per ospitare mostre ed eventi.

«Il Forte è l’attrazione turistica principale del paese - commenta il sindaco Massimiliano Rossi - Da qui la recente scelta di inserire audioguide in varie lingue. Dall’inizio dell’anno a giugno, sono state 700-800 le presenze. All’anno i turisti sono circa 2mila. Possiamo ritenerci contenti se pensiamo che fino a qualche anno fa la struttura era gestita da volontari con il solo obiettivo di mantenerla in ordine. Il successo in termini turistici nasce grazie alla collaborazione con la Pro Loco che tiene aperto il Forte e organizza visite guidate». Promuovere con un punto informativo non solo il Forte, location anche per rievocazioni storiche, matrimoni, fiere, mostre e rappresentazioni teatrali, ma anche l’intero territorio «è indispensabile per richiamare più turisti». E in programma vi è anche la riqualificazione della ciclabile che da Peschiera porta al Forte. «Se ne riparlerà il prossimo anno ma il progetto prevede la messa in sicurezza e la riqualificazione di un tratto sterrato al momento privato - spiega il primo cittadino - Abbiamo già l’ok dei proprietari. Il primo passaggio è stato dunque concluso. Il tratto che sarà interessato dai lavori è quello che collega la ciclabile lungo il Mincio a strada Zanina attraverso cui si accede direttamente al Forte». A quel punto si andrebbe a creare un anello che gli appassionati di bici potrebbero percorrere per scoprire il territorio di Ponti passando per il centro del paese, dove è possibile visitare il castello, e ritornare poi a Peschiera. —

https://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2019/08/22/news/al-forte-un-punto-informativo-il-comune-spera-nel-bando-1.37372396?ref=search


news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news