LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Viterbo. Impianti fotovoltaici, si tenga conto del dissenso della soprintendenza
Tusciaweb, 03/10/2019

Le associazioni ambientaliste rivolgono un ringraziamento alla soprintendenza.

Un ringraziamento allarchitetto Margherita Eichberg, e alla archeologa Maria Letizia Arancio, della soprintendenza per i Beni Archeologici dellEtruria Meridionale, che hanno rappresentato la scorsa settimana, nella riunione convocata alla prefettura di Viterbo, con carte alla mano il loro dissenso ai mega impianti fotovoltaici previsti per la Tuscia, una critica puntuale ben rappresentata nel ricorso che la soprintendenza ha fatto contro la decisione di istallare ettari ed ettari di impianti sui territori di Tuscania, Montalto di Castro, Tarquinia, Tessennano, Arlena di Castro e Viterbo.

In tutto 24 progetti, tra impianti e centrali fotovoltaiche previsti, e oltre 2100 ettari di terreno coinvolti.

E finalmente qualcuno l ha detto senza peli sulla lingua che manca una pianificazione da parte della Regione, un piano regionale che identifichi con certezza i luoghi dove gli impianti si possono fare. La Regione Lazio gioca invece a fare melina. Hanno fatto un piano a gennaio che però è ancora in corso di adozione. Un piano che non dice dove, ma preferibilmente. Non si può vivere con gli avverbi.

Limpianto fotovoltaico più grande, tra i 10 più grandi al mondo, come ha sottolineato Eichberg, verrà fatto a Tuscania. Quasi 250 ettari in località Pian Di Vico.

Grazie, ancora grazie, per aver dato voce al pensiero di tanti cittadini e associazioni che hanno formalizzato osservazioni, promosso convegni e che si aspettano dallo stato una risposta, che tenga conto della grave perdita di terreni agricoli a favore di investimenti di società private, spesso estere, che non coinvolgeranno neanche il territorio, se non per danneggiarlo.

Vale la pena ogni volta ricordare che i mega impianti generano una produzione energetica finalizzata sostanzialmente ad operazioni puramente speculative, in una Regione che già oggi dispone di una produzione elettrica circa doppia dei fabbisogni interni, per cui ulteriori produzioni sarebbero destinate allesportazione fuori regione, con importanti perdite di trasmissione (7-8%) e pesanti impatti ambientali delle infrastrutture, in contrasto con la basilare esigenza di localizzare i centri di produzione il più vicino possibile ai luoghi di consumo; impianti alimentati da fonti rinnovabili che in realtà sommano la loro potenza alle centrali tradizionali a fonti fossili, con inesistenti effetti di sostituzione, aggravando il già penalizzante ruolo della Regione quale produttrice di energia per altre aree.

Inoltre di più grave cè che, come prescritto dal d.lgs 152/2006, lapprovazione di singoli progetti presuppone lesame degli impatti cumulativi degli impianti sotto il profilo degli effetti ambientali e paesaggistici, in riferimento agli elementi dimensionali, formali nonché agli effetti sequenziali di percezione, alla presenza o alla previsione di altri impianti di produzione di energia per sfruttamento di fonti rinnovabili e alle ulteriori strutture industriali già presenti sul territorio.

Invece per questi progetti limpatto cumulativo non è stato calcolato affatto.

Se non si terrà conto del dissenso della sopraintendenza, i mega impianti in attesa di approvazione determineranno enormi danni ambientali e paesaggistici, quali una pesante cementificazione di terreni agricoli, lo stravolgimento di pregevoli aree rurali ricche di importanti valenze paesaggistiche, architettoniche, archeologiche e storico-culturali.

La soprintendenza non dovrebbe essere la sola ad avere coraggio di dire no a queste speculazioni, sindaci e amministratori ma con chi state?

Italia Nostra
Forum Ambientalista
Gruppo dintervento giuridico onlus
AssoTuscania
Lipu

http://www.tusciaweb.eu/2019/10/impianti-fotovoltaici-si-tenga-conto-del-dissenso-della-soprintendenza/


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news