LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Manduria. Le 'Vasche dei Re' diventeranno un parco archeologico sommerso. Parola del Mibac
La voce di Manduria, 11/10/2019

I visitatori, accompagnati da guide subacquee potranno fruire di una escursione di alto contenuto culturale, supportata da pannelli didattici sistemati sul fondo, accanto ai manufatti marmorei

Finalmente una buona notizia per Manduria. A renderla possibile è ancora una volta il suo patrimonio storico e archeologico, lunico bene, forse, in grado di ripagare le brutte esperienze che da troppo tempo avvelenano la città Messapica. La notizia è questa: le vasche dei Re che da ventitré secoli giacciono abbandonati e dimenticati sui fondali di San Pietro in Bevagna, marina di Manduria, diventeranno un parco archeologico sommerso, il secondo in Italia dopo quello di Baia, nell'area dei Campi Flegrei, in Campania.

A prendersi cura della sua realizzazione, è il Ministero per i Beni e le attività culturali attraverso il suo Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro e la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia.

Lambiziosissimo progetto, le cui tracce si trovano nei programmi futuri del Mibac, ha già avuto inizio lo scorso mese di giugno quando gli studiosi hanno mappato la zona ed hanno posizionato in situ dei panelli informativi. In futuro, secondo quanto si legge sul sito del Mibac, i biologi dellIstituto studieranno le forme di vita marina presenti sui reperti, mentre, a cura degli archeologi e dei restauratori, sarà redatta una scheda informativa sul loro stato di conservazione.
I visitatori, accompagnati da guide subacquee si legge sul sito del Ministero - potranno fruire di una escursione di alto contenuto culturale, supportata da pannelli didattici sistemati sul fondo, accanto ai manufatti marmorei facenti parte del carico della nave naufragata. Se il progetto, come si auspica, avrà successo prosegue la nota - si potrà pensare anche alla possibilità di attivare un servizio di battelli con fondo trasparente ed escursioni per visite dalla superficie con maschera e pinne (il relitto è a soli 100 metri da riva su un fondale di 5 metri).

Il Nucleo per gli Interventi di Archeologia Subacquea dell'ISCR che si occuperanno delle vasche dei Re svolge da anni interventi conservativi e restauri sottacqua per la conservazione e la valorizzazione del Patrimonio sommerso.
La Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia fa sapere il Mibac -, da sempre attenta ai temi della tutela e della valorizzazione del Patrimonio archeologico e sensibile alla problematica connessa con la protezione dei Beni sommersi disseminati lungo le coste della regione, ha accettato con grande disponibilità la proposta di collaborare con lIstituto e ha offerto, come primo oggetto di intervento, il relitto di San Pietro in Bevagna, con la soddisfazione e lapprovazione dellAmministrazione comunale della città di Manduria, che si è mostrata da subito interessata alla promozione dellevento e pronta a collaborare per la migliore riuscita dello stesso.
La nave naufragata a San Pietro in Bevagna intorno alla prima metà del III sec. d.C., poteva avere una lunghezza di circa m. 20-22, per una larghezza di m. 5-6, e trasportava sarcofagi di marmo bianco, di forma e di dimensioni diverse e dal peso variabile dai 1000 ai 6.000 chilogrammi, provenienti dallEgeo e dallAsia Minore.
Probabilmente i manufatti erano destinati a Roma, dove sarebbero stati sbarcati nella Statio Marmorum di Ostia; da qui, per via fluviale, a bordo delle naves Caudicariae, sarebbero giunti alla Ripa Marmorata, presso il monte Testaccio, e nel Campo Marzio, dove operavano i marmorari, presso la Statio Rationis Marmorum.

https://www.lavocedimanduria.it/news/cultura/879781/le-vasche-dei-re-diventeranno-un-parco-archeologico-sommerso-parola-del-mibac


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news