LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I giorni magici di Artissima "La ricetta del successo? Puntare tutto sul contemporaneo"
di Catalano Lidia
Stampa di lunedì 4 novembre 2019, pagina 26

ILARIA BONACOSSA DIRETTRICE DI ARTISSIMA DAL 201

Alle 18, quando manca un'ora alla chiusura di Artissima e alla cassa si continuano a staccare biglietti per i visitatori dell'ultima ora, la direttrice Ilaria Bonacossa scioglie la tensione in un sorriso e durante l'intervista con il direttore della Stampa Maurizio Molinari al Meeting Point della fiera si concede una battuta sul tema attorno a cui è ruotata questa 26' edizione.

Non censurerei nulla, per me sono stati tre giorni magici. Ma ho avuto l'opportunità di percepire quanto sia sentita oggi nell'arte contemporanea la tensione tra desiderio e censura, tanto che anche le gallerie della "Main section", quelle più affermate e che non erano vincolate al tema, hanno presentato moltissime opere che esprimono proprio questa conflittualità. Lo si percepisce dal ritorno, prepotente, della corporeità.

Tra le gallerie si sono visti tanti corpi, anche nudi, che sono sì espressione di desiderio, tensione sessuale. Ma anche rivendicazione della fisidtà e della materia sul predominio del virtuale. Un mondo sempre più governato da algoritmi che decidono quali sono i contenuti appropriati e quali no.

Noi stessi ne siamo stati vittime, quando ci siamo visti bloccare sui social network il video promozionale perché `veicolava messaggi per adulti". Credo sia preoccupante, ragiona Bonacossa, un mondo in cui una macchina ha più potere di un'intelligenza umana nel decidere che cosa è arte e cosa va invece censurato. Sta forse proprio nel porre al centro della riflessione le sfide della contemporaneità il successo di Artissima, che peril secondo anno consecutivo ha attirato 55.000 visitatori e più di 5.500 collezionisti da tutto il mondo. Una vetrina internazionale per i 208 galleristi che hanno superato la selezione. Dovevano essere molti meno, ammette Bonacossa, ed è l'obiettivo che mi pongo per il prossimo anno. Ma l'offerta era di livello e non ce la siamo sentita di lasciare fuori artisti che attraverso questo evento hanno un'occasione unica per fare il salto.

Vale soprattutto per gli italiani, che rappresentano il 38% dei galleristi. È una quota molto alta, ma precludere questa opportunità vuol dire ridurre al minimo le chance di successo all'estero, proprio in un momento in cui gli artisti di casa nostra stanno facendo molto per conquistarsi una visibilità più ampia viaggiando, formandosi in altre città d'Europa, per poi proporsi ad Artissima, che negli anni si è imposta come punto di riferimento indiscusso. La ricetta del successo?

Puntare tutto sul contemporaneo. Non abbiamo mai ceduto alla tentazione di aprirci all'arte moderna, anche se in termini economici sarebbe stata una scelta premiante per via dei prezzi esorbitanti con cui si vendono i pezzi alle aste.

La specificità, dunque. Una cornice chiara entro cui sperimentare progetti nuovi. Ha avuto un grande richiamo ad esempio l'hub del Medio Oriente, dedicato a un'area del mondo in grande fermento artistico, attraversata dal tema implicito della censura. E poi le sinergie con altri luoghi culturali e non: Penso al progetto "Abstract sex", allestito in una boutique del centro di Torino o a "Telephone" alle Ogr. È bello pensare che la spinta creativa che pervade Artissima esca dai confini dell'Oval per contaminare tutta la città. E trasformarla in capitale del contemporaneo.



news

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

03-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 DICEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news