LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - “Serviva manutenzione, non lo stupido Mose”
IL FATTO QUOTIDIANO | Giovedì 14 Novembre 2019

No, basta, ne ho le scatole piene di parlare di Venezia. È inutile. In questo Paese non ha senso predicare, non c’è nessuno che ti ascolta. Volevano tutti il loro Mose… io me li ricordo, destra e sinistra, Prodi e Berlusconi… tutti ad applaudire alle cerimonie…e poi i giornali e le tv a osannare. E adesso siamo ancora lì con questa rogna dell’acqua alta”.

Massimo Cacciari, lei è stato tre volte sindaco di Venezia.
L’ultima fino al 2010. Ma il Mose non le è mai andato giù…


Basta, non si possono fare battaglie da solo. Io cerco di dimenticare…nella vita bisogna saper dimenticare. Ma a volte bisogna anche ricordare. Macché, non gliene frega niente a nessuno. Ma io me lo
ricordo quando nel 2006 c’è stata la commissione e io sono
stato l’unico a votare contro. L’unico. E ho preteso che fosse messo tutto a verbale, anche i dubbi dei pochi tecnici che non erano a libro paga del Consorzio Mose. E poi gli ho detto: auguri, spero che
finiate nel 2013-2014 come avete promesso.

Battaglia finita?
Sì. Io non sono come i Cinque Stelline che se cambia amministrazione si cambia decisione. Ero contro il Mose, ho perso, ne ho preso atto.
Almeno, mi sono detto, se proprio vogliono farselo speriamo che non caccino al vento miliardi di euro. Invece…
Miliardi sperperati e siamo sempre in alto mare.
Ora i nodi sono venuti al pettine. Pensi… hanno appena
rinviato la prova al 2020 o al 2021, chi lo sa. E già ci sono problemi di manutenzione e guai alle giunture.

Sarà mai pronto questo benedetto Mose?
Nel frattempo le strutture sono rimaste in acqua decenni.
E se non funziona il cerino resta in mano ai commissari.

Ma lei come lo avrebbe risolto il problema?
Serve fare manutenzione alla città, come era stato fatto dal
1966 al 1994. Come avevamo fatto noi negli anni ’90. Avevamo
rialzato le fondamenta, si era lavorato sulle fogne.
C’era una legge speciale, i fondi arrivavano presto e venivano spesi per Venezia.
C’era anche un progetto per rialzare la basilica.
La città era stata davvero risanata. Invece… da venticinque
anni il Mose ha assorbito tutto, ogni euro è finito lì. Addio alla manutenzione, addio al restauro dei ponti. E tutti ad applaudire.

E adesso il disastro dell’acqua alta…
Parliamoci chiaro: è acqua alta, non è il Vesuvio che erutta.
Non è un terremoto.
Funziona così: l’onda prima arriva e poi se ne va. Certo, se
dura cinque giorni allora mangia le strutture e incentiva l’esodo dei vecchi, perché vivere a Venezia è sempre più duro.

Venezia è morta?
Macché morta, è una città stupenda. Durerà secoli, molto più di me e di lei. È una grande grana e soprattutto si poteva evitare. Ma ormai io
ho rinunciato, non ascolta nessuno.

E il sindaco Luigi Brugnaro come si è comportato? Ci ha parlato?
Chi se ne frega di Brugnaro.
Ma si figuri se ci parlo. La colpa stavolta non è sua, ma anche
lui vuole il Mose... sempre questo Mose.

Cacciari, lei si è arreso?
In questa Italia i competenti non contano un cazzo, nessuno li ascolta. Anche al Governo ci voleva gente competente, ma uno come Carlo Cottarelli non lo vuole nessuno.
Va bene, ascoltate i Cinque Stelle e la Lega, dai. Sono anni
che diciamo che prima o poi una nave da crociera sfonderà
piazza San Marco. E intanto quelle continuano ad andare.
Un giorno ce le troveremo in basilica, vedrà



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news