LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia devastata: un morto, incendio a Ca' Pesaro, danni alla Basilica

Venezia devastata: un morto, incendio a Ca' Pesaro, allagata la Basilica, Fenice inagibile, danni milionari

VENEZIA - Dopo l'inferno di vento e acqua di ieri sera il bilancio è pesantissimo. Un uomo è deceduto, danni ingenti ovunque, barche arrivate sulle fondamenta e sulle calli e vaporetti scaraventati contro le rive. Diversi anche gli incendi che si sono verificati nella notte a causa delle centraline elettriche invase dall'acqua. Un rogo già spento ha interessato il museo Ca' Pesaro con il parziale crollo di un solaio a piano terra. Il Teatro La Fenice è inagibile, al momento per oggi e domani, annullate le prove del don Carlo: l'acqua non ha intaccato la struttura del teatro, ma ha invaso le aree di servizio rendendo inutilizzabile (è stato disattivato) il sistema elettrico e quello anti incendio.

Alle 18.30 è arrivato il premier Giuseppe Conte che si fermerà in città anche domani, giovedì 13.

Alle 18.40 la marea ha ripreso a salire con un picco alle 23.35 che si è fermato però ben sotto il metro.

Alle 20 avevano iniziato a suonare le sirene per l'avvertimento.

LA CRONACA DEL MERCOLEDI' NERO
Venezia si è svegliata ferita nel profondo come forse non è mai successo prima.

Arrivato, come previsto, il nuovo picco di alta marea a Venezia: 160 centimetri alle ore 10.30. Alle 8.30 il livello registrato a Punta della Salute era già di 130 centimetri. Il valore della punta massima dell'acqua alta prevista per le prossime ore è di 120 cm alle 23.35 di questa sera. Lo rende noto il Centro maree del Comune di Venezia che sta rivalutando al ribasso le previsioni delle scorse ore. Il dato resta comunque indicativo - viene detto - in relazione ai possibili repentini mutamenti di vento e condizione del mare Adriatico. Anche nei prossimi giorni la marea si manterrà su valori eccezionali.


I MORTI
Una persona è morta ieri sera a Pellestrina mentre infuriava la mareggiata che ha devastato Venezia, con una punta di marea di 187 centimetri. Si tratta di Giannino Scarpa Boccolo, 68 anni, rimasto fulminato mentre cercava di far ripartire le elettropompe nella sua casa allagata. C'è stato anche un secondo morto, sempre nell'isola, trovato deceduto anche lui in casa, per cause naturali, ma prima dell'acqua alta, al contrario di quanto era stato comunicato inizialmente.

LA BASILICA DI SAN MARCO
Sono gravi i danni provocati dall'acqua alta eccezionale alla Basilica di San Marco, gioiello di Venezia. Dal comando della Polizia municipale si apprende che tutta la cripta è stata sommersa e dentro la basilica, nel momento di picco di marea (187 cm), si misurava dalla pavimentazione quasi un metro e 10 di acqua.

https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/venezia_acqua_alta_morti_danni_incendio-4859863.html?fbclid=IwAR0OVWWH31lnV3SKtDrSSyoeLOARXS9IH9KOZ__cLKEGDjUzQGyZ4RY1Nf4


news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news