LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brindisi. Un'antica strada romana diventa area parcheggio: La Soprintendenza intervenga
Alfonso SPAGNULO
Quotidiano di Puglia, 14/11/2019

Un'antica strada romana trasformata in parcheggio. La pesante denuncia arriva da Vito Bianchi, archeologo e consigliere comunale del movimento in Comune di Fasano, in provincia di Brindisi.
Cosa fare del tracciato di un'antica strada romana che, vicino a Egnazia, corre a ridosso del mare fra Savelletri e Torre Canne per almeno cinquanta metri? dichiara Bianchi - Ci si parcheggia sopra con le autovetture, ovviamente, e la si lascia in preda alle erbacce e alla plastica degli incivili. Purtroppo, nel territorio di Fasano, è questa la fine di alcuni beni culturali. Ed evidentemente chi governa la città non ha a cuore storia e il paesaggio dei luoghi. Perché non è nemmeno una questione di ignoranza, ma proprio di insensibilità. Ho personalmente e ufficialmente informato l'amministrazione comunale di Fasano della questione, con un'apposita interrogazione in consiglio comunale, mesi fa. Nella circostanza, sottolineai che ci sarebbe chi, come la sezione fasanese della Lega Navale Italiana intenderebbe tutelare l'antica strada a proprie spese, pulendo e delimitando l'area interessata dal rinvenimento. Insomma, ci sarebbe la possibilità di recuperare il bene culturale con l'opera di volontariato di un'associazione che si è messa a disposizione per valorizzare un pezzo del patrimonio archeologico fasanese. In particolare, la Lega Navale si è dichiarata disponibile a realizzare opere di ripulitura del tracciato viario tramite l'asportazione del materiale incoerente presente, con una recinzione da conseguire mediante paletti dotati di base, semplicemente appoggiati e con relative catenelle di collegamento, oltre alla sistemazione di una piccola targa su piedistallo con le indicazioni storiche e culturali necessarie a una migliore fruizione del sito, e questo, si badi, senza alcun aggravio di spesa per l'ente pubblico.

Ma, a detta del consigliere Bianchi, ormai da tempo all'opposizione, sia al sindaco Francesco Zaccaria che al suo assessore alla Cultura e Turismo Cinzia Caroli, tutto ciò non interessa, nonostante l'intervento di salvaguardia sia gratuito.
Ci è stato risposto che lì vicino passerà, prima o poi, una pista ciclabile, e allora si vedrà il da farsi, secondo l'illuminato giudizio del primo cittadino va ancora giù duro Bianchi -. Fatto sta che neanche gli esperti che stanno approntando la pista ciclabile, in Regione Puglia, parrebbero a conoscenza dell'antica carreggiata stradale. Peraltro, la situazione è stata dal sottoscritto debitamente segnalata a Soprintendenza archeologica e Polo Museale.

Sperando che gli organi ministeriali, almeno loro - prosegue - possano intervenire al più presto, stante l'insipienza di chi attualmente governa il Comune di Fasano, nel cui territorio ricade la strada. L'abbandono di un asse viario bimillenario è infatti il sintomo di quanta considerazione il sindaco Zaccaria e i suoi sodali annettano al patrimonio storico, archeologico e culturale del comprensorio fasanese. Eppure, l'antica viabilità rappresenta uno degli elementi caratterizzanti e di più immediata percezione della storia e dell'archeologia di un territorio, come documentato anche da recenti studi riguardanti la Via Minucia, un'antica strada evolutasi successivamente, fra l'età antica e il Medioevo, prima in Via Traiana e poi in Via Francigena. Per non dire che il 2019 è l'anno dello Slow Tourism, il turismo lento, che privilegia proprio gli antichi percorsi viari. Ma niente: purtroppo, pare che al Municipio di Fasano, sede dell'amministrazione comunale, di queste e altre cose non si sappia nulla.

https://www.quotidianodipuglia.it/brindisi/antica_strada_romana_diventa_area_parcheggio-4861921.html


news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news