LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sardegna. Barumini capitale del turismo culturale, domani l’apertura del VI Expo.
Casteddu online, 28/11/2019

L’Europa e le isole del Mediterraneo si uniscono alla Sardegna e guardano al suo modello vincente e ormai riconosciuto di buona gestione del patrimonio storico-archeologico-culturale: Barumini con il sito di Su Nuraxi e Casa Zapata. L’occasione di incontro sarà domani 29 novembre e sabato 30 con la sesta edizione dell’Expo del turismo culturale in Sardegna, che anche quest’anno si conferma appuntamento di riferimento dell’offerta turistico-culturale dell’Isola.

L’evento organizzato dalla Fondazione Barumini Sistema Cultura, di concerto con il Comune di Barumini e col patrocinio del Polo Museale della Sardegna, si rinnova anche nell’edizione 2019 e proporrà ai visitatori un viaggio tra i beni culturali e archeologici del suo territorio, mostrando le eccellenze artigianali ed enogastronomiche della Sardegna. E proprio l’isola, con Barumini, si conferma anche e sempre più centro del Mediterraneo e cuore pulsante per il turismo culturale grazie al processo intrapreso da Fondazione e Amministrazione comunale finalizzato a favorire un modello di crescita sociale ed economica incentrato su tutela e valorizzazione dei beni storico-artistici. L‘inaugurazione dell’edizione 2019 dell’Expo’ scatterà puntale alle ore 9 di venerdì 29 novembre con l’apertura degli stand espositivi all’interno del Centro culturale ‘Giovanni Lilliu’, che accoglierà 37 beni culturali sardi più 25 operatori isolani dell’enogastronomia e artigianato. Ospiti d’eccezione dell’edizione 2019 saranno: il museo a cielo aperto di Minorca, con i suoi monumenti megalitici candidati al riconoscimento dell’Unesco a patrimonio dell’Umanità, il sito siciliano Val di Noto già Patrimonio Unesco con le sue città tardo barocche e l’ospite d’onore dell’edizione 2019: Matera, capitale europea della cultura. Per tutte le giornate dell’evento i tour operator nazionali con gli operatori sardi potranno incrociare domanda e offerta con l’obiettivo di concretizzarsi nella realizzazione di prodotti turistici spendibili a livello internazionale.

POLO MUSEALE. “Anche quest’anno l’Expo del turismo a Barumini apre alle realtà nazionali e internazionali i nostri siti archeologici e museali, mettendo in primo piano la centralità culturale dell’isola”, sostiene la direttrice del Polo museale della Sardegna, Giovanna Damiani che parteciperà agli appuntamenti della manifestazione. “In questi ultimi anni è stato fatto un importante lavoro di valorizzazione dei beni culturali della Sardegna cercando di offrire ai visitatori un’offerta integrata basata sempre di più sulle aspettative e le istanze provenienti proprio dai fruitori dei nostri beni archeologici”, aggiunge. Per la direttrice del Polo Museale “l’intento che vogliamo raggiungere è quello di continuare a creare le migliori condizioni affinché si possano aumentare i visitatori nell’isola e sui nostri siti di interesse storico e archeologico – conclude Damiani – presentando percorsi culturali e scientifici che riescano a portare la Sardegna fuori dai suoi confini, perché l’Isola ha bisogno di essere esportata e fatta conoscere al resto d’Italia e nel mondo”.

GLI APPUNTAMENTI. Tra gli appuntamenti clou dell’Expo il convegno intitolato “Conservazione e valorizzazione di Siti Unesco nelle isole del Mediterraneo. Casi di studio nazionali ed internazionali”. I lavori, ai quali parteciperanno importanti ospiti ed esperti di settore, permetteranno di effettuare un confronto al livello nazionale e internazionale sulla conservazione, il restauro e la valorizzazione del bene culturale, riconosciuto come patrimonio mondiale dell’Umanità. A seguire il workshop “Unesco Academy”, organizzato dall’associazione Giovani Unesco. Altro momento di rilievo, sabato 30 novembre, sarà il dibattito sulle nuove tecnologie applicate ai beni culturali intitolato: “Nuove tecnologie e Beni culturali in Italia. Best practices a confronto”. Durante l’incontro con esperti nazionali del ‘mondo game’ e della realtà virtuale, saranno introdotte le nuove tecniche di coinvolgimento dell’utente e saranno presentati casi di successo. Tra le grandi novità dell’edizione 2019 la Fondazione e il Comune di Barumini presenteranno il progetto ‘Nuhar 3D’, ricostruzione virtuale del nuraghe sotto il Palazzo Zapata. Ma l’Expo del turismo è anche dedicato al confronto tra tour operator e le imprese isolane. Per tutte le giornate dell’evento gli operatori potranno incrociare domanda e offerta con l’obiettivo di concretizzarsi nella realizzazione di prodotti turistici spendibili a livello internazionale. Tra gli altri appuntamenti si segnalano i laboratori del gusto Slow Food per adulti e bambini, con momenti di animazione, spettacoli e degustazioni di prodotti tipici sardi offerti a visitatori e addetti ai lavori. Expo del turismo è anche intrattenimento. Attesissimo ospite dell’edizione numero sei dell’evento sarà l’attore Jacopo Cullin che dopo la proiezione del film “L’Uomo che comprò la Luna” del regista Paolo Zucca, presenterà il suo nuovo spettacolo nei locali del centro culturale Giovanni Lilliu. Ultima, e non per importanza, novità di quest’anno sarà l’Educational tour con i giornalisti che potranno assistere alla manifestazione e conoscere le offerte culturali, archeologiche e museali dell’intera Regione.

https://www.castedduonline.it/barumini-capitale-del-turismo-culturale-domani-lapertura-del-vi-expo/


news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news