LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Assisi. La Basilica di Assisi, vent'anni dopo il Cantiere dell'utopia
Padre Enzo Fortunato
Huffington Post, 28/11/2019

La celebrazione per la riapertura della Basilica Superiore di San Francesco ha un valore simbolico perché ci invita a tenere la porta del cuore aperta allaltro; esistenziale perché è il tetto di ogni uomo di buona volontà; spirituale perché ci dice che in ogni tragedia è possibile ricominciare. Aprire ogni giorno le porte della Basilica come afferma il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti - vuol dire aprire il cuore allaltro, donare speranza e ascolto a ciascun uomo.

Riaprirle il 28 novembre 1999, a poco più di due anni dal terremoto che sconvolse Umbria e Marche, significò restituire al mondo quellamore e quella speranza che la tragedia aveva offuscato. Sembrava impossibile riuscirci in così poco tempo. Di fronte agli affreschi crollati nella Basilica di San Francesco dAssisi - era il 26 settembre 1997, ore 11.42 - era utopia immaginare che tutto si sarebbe potuto ricostruire velocemente. Che i francescani avrebbero avuto di nuovo la loro Casa e pellegrini, turisti e fedeli avrebbero potuto contemplare nello stesso modo la meraviglia della volta dipinta da Cimabue.

Quella mattina, Assisi e il mondo intero ebbero davanti solo immagini di polvere e morte. Io stesso, che mi trovavo nella chiesa durante i sopralluoghi con tecnici della Sovrintendenza, giornalisti e frati, le respirai. Morirono in quattro: Bruno Brunacci, Claudio Bugiantella, padre Angelo Api e il giovane postulante Zdzislaw Borowiec. Utopia divenne anche, anzi soprattutto, pensare di risollevarsi da quel dolore.

In quello stesso giorno Antonio Paolucci, sovrintendente a Firenze e ministro per i Beni Culturali durante il governo tecnico di Lamberto Dini, fu nominato, dallallora governo Prodi, commissario straordinario per il restauro del complesso monumentale di Assisi. Non ci sarà grande Giubileo del 2000 senza la Basilica riaperta, annunciò. Non era forse, anche questa, una gigantesca seppur bellissima utopia?

Non poteva che apparire tale. Ma la marcia venne ingranata subito: i lavori cominciarono con la terra ancora attraversata da scosse. Furono profusi molto amore e molto coraggio dalle centinaia di persone - in media 100 al giorno tra operai e restauratori - che per San Francesco si rimboccarono le maniche.

Era il Cantiere dellUtopia, come lo stesso Paolucci battezzò, non senza un pizzico di scaramantica ironia, il progetto di rinascita della Basilica. La prima porta a essere riaperta fu quella della Basilica inferiore, l8 dicembre 1998. Lutopia aveva contorni ogni giorno più sfumati. Si stava trasformando gradualmente in realtà. Nella Basilica superiore la parola utopia fu cancellata una volta per tutte il 28 novembre 1999: mancava poco più di un mese allinizio del Giubileo e la luce tornò a entrare dalle porte principali, il cardinale Angelo Sodano e lallora presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, riaprirono le porte della Basilica. Sopra le nostre teste, un soffitto alleggerito da 1200 tonnellate di materiali di riempimento accumulati, i volti di San Rufino e San Vittorino ricollocati sulla volta dingresso, le architetture ricostruite.

Una gioia indefinibile. Oggi torniamo a ventanni fa non solo ricordando le immagini e le emozioni del giorno che ci ha restituito nuova vita, ma scrutandone il significato più profondo: celebrare il cuore che si apre agli altri. A 20 anni esatti dalla riapertura la comunità francescana del Sacro Convento ricorda quella giornata con una solenne celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo di Assisi, Mons. Domenico Sorrentino.

Lavorando come San Francesco ci ha insegnato, con lo spirito e con le mani. Costruendo e ricostruendo sempre la pace. È questa, aprirsi al prossimo, chiunque egli sia, la sfida più grande dei nostri giorni. Non di certo unutopia. Assisi ne è la metafora.

https://www.huffingtonpost.it/entry/basilica-di-san-francesco-dassisi-ventanni-dopo-quel-cantiere-di-utopia_it_5ddf8ebee4b0d50f329cd850?utm_hp_ref=it-culture


news

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

03-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 DICEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news