LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Chieti."Scippati i tesori di Chieti nel silenzio della politica": l'attacco del Comitato cittadino
Chieti today, 06/12/2019

Dopo la notizia dell'istituzione di una doppia Soprintendenza, anche nel capoluogo di regione, arriva l'accorato appello delle associazioni cittadine per evitare l'ennesimo scippo

Un appello deciso a "chi è stato chiamato dai cittadini di Chieti a rappresentare il nostro territorio faccia sentire la propria voce e si esprima ufficialmente, cercando adesso di recuperare parte di quanto è stato tolto negli ultimi anni alla città e impedendo in futuro ulteriori spoliazioni". Arriva dal Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio di Chieti, all'indomani della notizia che il Mibact ha deciso per la convivenza di due Soprintendenze nella regione Abruzzo: quella di L'Aquila-Teramo e quella di Chieti-Pescara.

Confermata dunque la sede nel capoluogo di regione, ma Chieti non ci sta ad assistere a quello che viene ritenuto l'ennesimo scippo alla città. E il Comitato cittadino ora insorge, considerato che la Soprintendenza per il cratere sarebbe dovuta esistere solo fino a dicembre 2019, ma ora allarga le sue competenze anche a Teramo.

"A questo punto - commenta il portavoce Giampiero Perrotti - la città di Federico ha ben quattro direzioni del ministero dei beni culturali ovverosia 1) la Soprintendenza Abap, (come detto ora permanente e ampliata); 2) il Polo Museale (tolto a Chieti a inizio 2016); 3) il Segretariato regionale Mibact; 4) il Museo Munda che conquista una gestione autonoma. Tutto questo - incalza - mentre a Chieti resta solo la Soprintendenza, divenuta peraltro ex regionale, depotenziata per le province teatina e pescarese".

A questo si aggiunge una situazione che non porta pregio alla città: "Intanto la direzione regionale dei Musei, per la carenza di personale, penalizza la città chiudendo per intere giornate il Museo Nazionale della Civitella che è un unicum nel suo genere. Questo senza contare i tempi biblici per la sistemazione dell’anfiteatro romano che nel recente passato era valorizzato e valorizzava la città con eventi di grande respiro e che da qualche anno viene aperto solo per pochissime iniziative estive".

Insomma, il Comitato bacchetta senza mezzi termini i rappresentanti teatini che, al contrario di quanto fatto all'Aquila, non hanno combattuto per evitare il depauperamento degli uffici della Soprintendenza. "Chieti - punta il dito Perrotti - brilla per l’assoluto silenzio, verrebbe da dire tombale, della sua classe politica, dalla quale nessuna voce si alza a tutela del ruolo della città, nessuna richiesta per riavere, come sarebbe giusto nell’attuale riassetto, la direzione regionale dei musei, o quanto meno, seguendo la stessa logica applicata per le Soprintendenze, per dividere tra i due Abruzzi (Chieti-Pescara e L’Aquila-Teramo) anche la gestione museale".

L'appello ad agire a tutela della città ha una chiosa significativa ai rappresentanti politici: "Non se lo ricordino soltanto fra qualche mese, a ridosso delle ormai imminenti elezioni amministrative: la città non è più disposta a firmare cambiali in bianco".

https://www.chietitoday.it/attualita/appello-comitato-cittadino-soprintendenza-chieti-l-aquila.html


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news