LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo. Lo scatto del progresso. L’archivio fotografico della Camera di Commercio al Museo delle Storie: presto a disposizione del pubblico
Donatella Tiraboschi
Corriere della Sera - Bergamo 18/12/2019

Bergamo che non c’è più Ora l’opera di catalogazione. Fino a ottomila scatti

La Pierina è lì. Dietro il bancone con i biligocc appesi, il foulard in testa, il cappotto liso e un sorriso lieve. Da donna mai stata giovane. «La caldarrostaia del centro di Bergamo», recita la didascalia dello scatto, un po’ asettica perché ci sono fotografie capaci di irradiare un contenuto così potente da riuscire a far diventare un’immagine un’intera narrazione. E chi non se la ricorda la Pierina, all’incrocio del Coin, che con il suo banchetto scandiva le stagioni; le angurie d’estate, le borole d’inverno e i biligocc a Sant’Antone in gennaio. Per chissà quanti anni è stata lì, fino a diventare lei stessa una colonna, una strada di città, prima di diventare un ricordo indelebile.

È stata anche lei un pezzo di una Bergamo che non c’è più, ma che gli scatti fotografici di un’epoca in cui rullini e macchine facevano il loro mestiere senza patire la concorrenza degli smartphone, ci restituiscono intatta, cristallizzata nell’album delle immagini che sono ancora parte palpitante della nostra vita di bergamaschi. Quanto sia cambiata, cresciuta ed esplosa questa vita industriale e cittadina lo si capisce da un’altra immagine, scarna nella sua struttura compositiva, perché un prefabbricato sperso nella campagna è solo un prefabbricato che, però, in poco meno di 50 anni ha saputo diventare il terzo aeroporto del Paese. Si volava Itavia e le sedute su cui aspettare l’imbarco, in quella casina allungata, erano una ventina. Orio anno di grazia 1971. Sedici anni prima, si inaugurava la Sala contratti della Camera di Commercio con una bella sfilza di automobili, topolino e maggioloni, in doppia fila sul pavè di piazza della Libertà. Il lunedì si posteggiava proprio qui per andare a trattare con i mediatori.

È un caleidoscopio di emozioni, prima ancora che di immagini capaci di testimoniare oltre un secolo e mezzo di progresso del territorio, l’archivio fotografico che la Camera di Commercio di Bergamo ha conferito al Museo delle Storie di Bergamo. Non un archivio qualsiasi, ma quello di un’istituzione che ha affiancato il mondo economico bergamasco, contribuendo allo sviluppo imprenditoriale e commerciale. Un gesto che al di là degli aspetti quantitativi, 9 album e 26 faldoncini con un numero non ancora precisato di scatti (minimo 2 mila, ma potrebbero essere anche 4 volte di più, si saprà dopo la catalogazione e lo sviluppo di tutti i titoli acquisiti che andranno ad implementare le centinaia di migliaia di reperti già acquisiti dal Museo) rappresenta la fattiva e concreta volontà dell’ente camerale di innestare nella sua missione storica, con sempre maggiore convinzione, anche l’asset strategico della cultura.

«Lo testimonia lo stanziamento di 545 mila euro sul bilancio dell’anno prossimo dedicato proprio alla cultura», ha osservato il consigliere camerale Franco Nicefori a fianco della segretaria Maria Paola Esposito, pronta nel mettere l’accento sulla valenza testimoniale dell’archivio camerale che sarà presto a disposizione del pubblico. In buone, buonissime mani, quelle del Museo, che saprà non solo conservarlo, ma valorizzarlo. Per capirlo basta ascoltare l’entusiasmo contagioso della direttrice Roberta Frigeni che nel patrimonio ci identifica il «tassello di un mosaico che un’importante istituzione ci ha affidato con fiducia, speriamo ne seguano altre».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news