LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Felicori: Mi candido con Bonaccini e lascio Ravello. La Fondazione diventi agenzia immobiliare
Piero Rossano
Corriere del Mezzogiorno - Campania 18/12/2019

Ufficiale la discesa in campo alle regionali in Emilia
Il manager ha guidato la Reggia e poi la Fondazione

Napoli- Ho finito il mio lavoro, vado via. Mauro Felicori, già direttore della Reggia di Caserta e da undici mesi commissario della Fondazione Ravello, è ai titoli di coda in Campania. Ha dato la sua disponibilità nei giorni scorsi a candidarsi alle elezioni regionali nella sua Emilia Romagna a sostegno del governatore uscente della Regione, Stefano Bonaccini, vedendo il suo nome accostato ad altre personalità della società civile inserite nella lista Bonaccini Presidente, e ieri ha ufficializzato la sua discesa in campo: Mi ha convinto linteresse che ha mostrato nel suo primo mandato verso la cultura, triplicando le risorse investite. Con Bonaccini ci siamo parlati ed ho accettato.

E il ruolo che riveste adesso in seno alla Fondazione Ravello? Come si regolerà?

Io sono quasi in scadenza di proroga, dopo i primi sei mesi mi è stato rinnovato il mandato commissariale, ma lascerò anche prima. In questi giorni sto ultimando tutti gli adempimenti, il presidente De Luca è al corrente di tutto. Sarei dovuto arrivare a fine gennaio ma vado via prima.

Di quali adempimenti parla?

Per la Fondazione si apre adesso un periodo nuovo. Le istituzioni sono chiamate a darle una guida. Io penso che accanto alla figura di presidente sia necessaria anche quella di un direttore generale. E che siano opportune le modifiche allo Statuto. Io ho avanzato alcune proposte.

A cosa si riferisce in particolare?

Nel periodo in cui mi è stata data la possibilità di cimentarmi nuovamente con lo spettacolo ho cercato di realizzare un modello innovativo di Festival. Ma non parlo solo della rassegna. Credo di aver gettato un po di semi in più direzioni e penso che la Fondazione debba allungare il suo raggio di azione anche su una più compiuta gestione dei beni.

Si spieghi meglio.

È bene che la Fondazione, oltre che Villa Rufolo, gestisca in proprio anche lauditorium Niemeyer, oggi del Comune. E con esso Palazzo Episcopio e tutta una serie di immobili di pregio della Costiera amalfitana che vanno recuperati nellottica di un sistema di contenitori. Questo è un punto forte delle mie proposte per il futuro: la gestione del patrimonio immobiliare.

Cosa si porta dietro di questi oltre quattro anni trascorsi in Campania?

Partendo dalla fine? Lho detto: ho provato a fare innovazione, scegliendo per il Festival un tema ben definito (Orchestra Italia, ndr) e non accogliendo le proposte delle agenzie. Ho provato a rivalutare il sinfonismo italiano dei primi del 900. Una scelta che ha forse fatto arricciare anche qualche naso ma che ha consentito di aprire la rassegna ai conservatori, alle orchestre universitarie, a realtà straniere di tradizione.

E poi?

Credo di aver stretto un accordo importante con il Teatro San Carlo. Napoli stenta a fare sistema ed è un errore. E mentre facevo il Festival pensavo al nuovo Statuto. Idee che adesso le istituzioni, Regione in testa, devono discutere e valutare.

Prima di tutto questo ci sono stati i tre anni alla Reggia.

Ho diretto uno dei più importanti musei statali del Paese. Non voglio parlare dei numeri, assai significativi della mia gestione, quanto del fatto che quegli anni mi hanno fatto conoscere lo Stato dallinterno cogliendone tutti i limiti. Lì ho capito perché prima della riforma Franceschini tutto ristagnava.

Adesso la scelta di fare politica.

Io penso che Bonaccini faccia bene a rivendicare i suoi risultati. Ma la tradizione si difende rinnovando, con energie nuove. Mi pare che la lista collegata a lui nasca con questi obiettivi e mi fa piacere portare un contributo alla mia terra.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news