LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Montevergine. Ladri derubano la Madonna che tutto perdona
Vincenzo Esposito
Corriere del Mezzogiorno - Campania 17/12/2019

E brillanti da Madonna nun lavevano arrubbà, cantava negli anni Settanta un indignato Mario Merola beccandosi le ovazioni del popolo da sceneggiata.
Da guappo di palcoscenico riteneva un atto sacrilego impensabile, inimmaginabile, spogliare la Madre di Gesù dei suoi gioielli. Lacrime di chi va a pregare, oggetti donati dai fedeli, ex voto per un pericolo scampato.

Forse a quel tempo i soliti ignoti, che ieri con abilità certosina hanno messo a segno il colpo nellabbazia benedettina di Montevergine, non erano ancora nati. I ladri, senza che nessuno si accorgesse nel Santuario della loro presenza, hanno agito indisturbati. Soltanto in tarda mattinata i monaci si sono accorti di un foro alla base del piano di appoggio di una antica teca muraria. Allinterno erano custodite diverse parure in oro e pietre preziose, donazioni di fedeli. Il valore complessivo del bottino non è stato ancora quantificato, ma ammonterebbe a diverse centinaia di migliaia di euro, mentre è incommensurabile il valore affettivo e storico.

I monaci dellabbazia hanno subito chiesto lintervento dei carabinieri di Avellino. Le indagini sono state avviate e gli investigatori sono alla ricerca di indizi, magari guardando e riguardando alcune immagini dellimpianto di videosorveglianza, che comunque non copre tutta larea del Santuario. Mentre la Madonna di Montevergine, per leggenda e tradizione religiosa, tutto vede e tutto perdona.

È al centro di uno dei culti più antichi e singolari del Sud. La leggenda popolare come il culto ruota attorno al quadro, che mostra una Madonna di carnagione scura e sicuramente non bella. Roberto De Simone nella sua La leggenda delle sette sorelle e canti per Montevergine, scrive: Esse sono tutte belle, tranne una che è brutta e perciò fugge su di un alto monte, Montevergine. Perché secondo la tradizione popolare, le Madonne sorelle erano sei bianche ed una nera, la Madonna di Montevergine. Da qui lappellativo Schiavona, cioè straniera. Così la Madonna, offesa, (caso di discriminazione razziale in alto loco) si rifugiò sul Partenio: si jo song brutta allora loro hanna venì fino è cà ngoppa a me truvà! (se io sono brutta, allora loro dovranno venire fino a quassù per farmi visita!).

Ma forse non tutti sanno che la Schiavona è anche la protettrice della comunità gay. La storia risale al 1256, quando due giovinetti furono scoperti a baciarsi e ad amarsi. Uno scandalo per lintera comunità che reagì denudando e cacciando dal paese i due innamorati che furono legati ad un albero, in modo che morissero di fame o fossero sbranati dai lupi. La Vergine, commossa dalla loro vicenda e dal loro amore, li liberò dalle catene e permise alla giovane coppia di vivere apertamente il loro sentimento di fronte ad un popolo che, visto lintervento della Schiavona non potè fare altro che accettare lunione civile. Da allora ogni 2 febbraio la Madonna nera assiste alla juta dei femminielli, la Candelora, tenuta con balli e canti al suono delle tammorre.

Antesignana dei diritti civili, tollerante e vittima della discriminazione razziale. E per questo viene celebrata per il suo manto protettivo sugli ultimi, sui deboli, sui poveri, sugli emarginati. E chissà, forse anche sui ladri. Quelli bisognosi, però.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news