LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Stop Area marina protetta. «Il Governo ignora Capri»
Claudia Catuogno
Corriere del Mezzogiorno - Campania 15/12/2019

Non prevista dalla legge di stabilità, era un impegno di Costa. È polemica

Capri. Bye bye area marina protetta, il Governo cancella la sua istituzione dalla legge di stabilità. Ad annunciarlo è l’assessore comunale di Capri Paola Mazzina, che ieri mattina ha reso noto che nel testo presentato in Commissione di Bilancio del Senato - nel quale sono presenti tutti gli emendamenti di prioritario interesse da discutere in Parlamento - non sono state inserite le norme che ne prevedevano l’istituzione.

«Delle dichiarazioni di intenti manifestate pubblicamente dal ministro Sergio Costa e sulle quali, ancora in queste ore, abbiamo ricevuto rassicurazioni, nell’attuale versione del disegno della legge di stabilità non c’è traccia - ha detto Mazzina -. Dispiace moltissimo perché il patrimonio naturalistico e ambientale dell’isola di Capri è stato nuovamente condannato a rimanere ostaggio dell’incontrollata aggressione selvaggia». Proprio in piazzetta, di fronte ai 300 delfini di Marevivo, il ministro Costa, lo scorso aprile, prese un solenne impegno: «Entro la fine dell’anno avremo l’Amp dell’isola di Capri. Scriveremo la legge insieme ai sindaci e a Marevivo. Capri - sottolineò in quella circostanza l’esponente dei 5 Stelle - deve essere lo start up di un nuovo modo di concepire ambiente, tutela del territorio, turismo ed economia. Si può fare, facciamolo assieme».

Adesso monta la polemica per questa promessa non mantenuta. «Al ministro, che riconosce, a parole, che l’Amp per l’isola rappresenta una priorità - continua l’assessore Mazzina - ricordo che in ballo ci sono potenti interessi che cercano di ostacolare il raggiungimento di questo obiettivo. Mi appello a lui affinché ci aiuti a sconfiggere questi interessi per la salvaguardia del nostro mare, attraverso rapide ed urgenti risposte politiche. Noi ci fermeremo solo quando l’Area marina protetta di Capri sarà legge dello Stato».

E sull’ennesimo stop per salvare il mare caprese, divenuto ormai un parking selvaggio, sono intervenuti gli ambientalisti ed anche il leader degli albergatori isolani. «Siamo costernati per questo improvviso passo indietro del Governo - ha commentato Sergio Gargiulo -, è l’ennesimo segno di disinteresse dei governi alle particolari necessità della nostra isola. Bene fa l’assessore Mazzina a sottolineare la gravità della situazione, soprattutto se legata ai grandi interessi che lei stessa ha denunciato. L’Amp è una necessità per Capri, per il benessere e la sicurezza di abitanti e turisti. Abbiamo più volte riportato l’insostenibilità della situazione e non ultimo proprio ieri abbiamo chiesto l’istituzione di un telelaser marino per impedire le scorribande dei mezzi di navigazione privati durante l’estate».

Intanto, il sindaco di Capri, la cui giunta valuta l’ipotesi di indire un consiglio comunale a Roma, ha la mente rivolta a una possibile soluzione. «Il nostro territorio va tutelato dall’affluenza indiscriminata e sempre più crescente delle imbarcazioni dei turisti, attratti dalle bellezze e dal mare - ha detto Marino Lembo - diventa sempre più urgente dotarsi di uno strumento che permetterebbe di salvaguardare l’ecosistema».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news