LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Gli Uffizi portano Raffaello a Roma
Lorella Romagnoli
Corriere Fiorentino 24/12/2019

Quaranta opere, tra dipinti e disegni, nel 2020 alle Scuderie del Quirinale. Anche «La Velata»

Da un maestro all’altro. Se il 2019 è stato l’anno di Leonardo, il 2020 sarà quello di Raffaello. E Firenze per tre mesi dovrà fare a meno dei suoi capolavori. A cinquecento anni dalla morte, avvenuta a Roma il 6 aprile del 1520 all’età di 37 anni, il 5 marzo del 2020 aprirà al pubblico alle Scuderie del Quirinale la più grande monografica mai dedicata all’artista urbinate con oltre duecento opere tra dipinti, disegni e quadri di confronto, provenienti da musei italiani e internazionali, dal Louvre alla National Gallery dal Prado ai Musei Vaticani.

Un eccezionale contributo arriverà proprio dalle Gallerie degli Uffizi con il prestito «di circa 50 0pere, delle quali — fanno sapere dalle Scuderie del Quirinale — oltre 40 di Raffaello». L’esposizione, dal titolo Raffa ello , sarà il clou delle celebrazioni, «l’evento di punta del programma approvato dal Comitato Nazionale appositamente istituito dal ministro Dario Franceschini e presieduto da Antonio Paolucci». I curatori sono Marzia Faietti e Matteo Lafranconi con il contributo di Vincenzo Farinella e Francesco Paolo Di Teodoro. L’elenco dei capolavori fiorentini in prestito, che comprende un numero importante di disegni, verrà comunicato nei prossimi mesi. Certo è che lasceranno la città due pezzi da novanta della Galleria Palatina, dove si può ammirare il più consistente nucleo al mondo di dipinti su tela e tavola del Divin Pittore.

In trasferta alle Scuderie per l’esposizione aperta fino al 2 giugno andranno infatti La Velata , il ritratto di donna eseguito dall’artista dopo il suo trasferimento da Firenze a Roma dove arrivò nel 1512 e la Madonna del Granduca , «immagine identitaria della Galleria Palatina», come si legge sul sito degli Uffizi, opera dipinta a Firenze tra il 1504 e il 1508. Resterà invece alla Palatina La Madonna della Seggiol a. Probabile partenza per l’Autoritratto, Il ritratto di Elisabetta di Gonzaga , il San Giovannino degli Uffizi. Rimarranno a casa loro, nella sala dedicata a Michelangelo e a Raffaello, la Madonna del cardellino e i ritratti dei coniugi Doni.

Questo perché — da quel che si apprende, magari per evitare polemiche che inevitabilmente arriveranno — la mostra è pensata come un dialogo tra la Capitale e Firenze. L’idea è che la rassegna di Roma — che sarà inaugurata il 3 marzo alla presenza delle più alte cariche dello Stato e dei rappresentati dei principali Paesi prestatori — possa essere completata dalle opere degli Uffizi. «Il giusto modo per celebrare la grandezza e la fama di un artista universale», ha detto il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, mentre il direttore delle Gallerie Eike Schmidt ha dichiarato che «le Gallerie degli Uffizi, dove si concentra il più grande numero di dipinti e di disegni di Raffaello al mondo, partecipano con entusiasmo all’organizzazione di questa ricorrenza epocale, per offrire una nuova, approfondita visione di Raffaello, specialmente per il periodo in cui l’artista visse a Roma. La mostra, frutto di una collaborazione senza precedenti tra le Gallerie degli Uffizi e le Scuderie del Quirinale, si svolge non a caso nella capitale: Roma non è solo una tappa biografica dell’artista, ma il simbolo della dimensione nazionale della sua arte e del suo pensiero».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news