LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castelcovati, affresco della scuola del Foppa
Costanzo Gatta
Corriere della Sera - Brescia 27/12/2019

Nella chiesa di San Marino: si cercano fondi per ultimare i restauri

Castelcovati ha un oratorio intitolato a San Marino. Perché? Curiosità legittima ora che è stato tolto lo sporco dalle pareti della chiesetta quattrocentesca pregevole restauro del bresciano Leonardo Gatti e salvata la bella pala che raffigura la Madonna in trono con Bambino, fra i santi Marino ed Antonio abate. Tutto sotto lattenta vigilanza di Angelo Loda, storico dell arte della Soprintendenza, un poco perplesso davanti a certi pasticci dellantico pittore. Il santo, che era diacono, veste abito monastico domenicano con cappa scura e impugna un bastone a tau, segno del cristiano. Strano! Erano i carmelitani i prediletti dal paese. Osservando lopera foppesca Loda ci fa piuttosto notare che il Bambinello è simile ad altri del Foppa. Bella sorpresa. Provvidenziale quindi la pulitura.

Ma cè di più. Gatti ha scoperto affreschi policromi nascosti sotto una volgare mano di biacca che copriva gli stucchi degli altari. Affreschi da recuperare, ammesso che chi ha mezzi ed ami il piccolo oratorio voglia aiutare il parroco Jordan Coraglia.

Ed ora la domanda: cosa centra con Castelcovati il diacono Marino martirizzato al tempo delle persecuzioni dei cristiani? Patrono del paese è SantAntonio. Marino ha pochissimi devoti al mondo. Men che meno nel bresciano. In Italia solo cinque chiese sono a lui intitolate. Di San Marino si conosce solo la Repubblica. Loda ci svela larcano. Quando la famiglia De Marinis o Marini, a metà del 400, ha offerto il denaro per edificare loratorio, ha anche brigato per intitolarlo a un santo che rimandasse al cognome della casata. Ed è venuto buono San Marino.

Confondere le idee con i nomi è un vezzo di Castelcovati. Prendiamo la chiesetta campestre di Santa Maria delle nuvole. Nome bellissimo. Peccato che lintitolazione nasca da un errore. Nuvole viene da noal, cioè la campagna strappata agli acquitrini dai monaci cluniacensi di Rodengo nel XII secolo. Ai devoti letimologia parve troppo prosaica. Meglio credere a chi tramandò che la Vergine apparve ai contadini, allora del tramonto, assisa su un mare di nuvole, mentre le campane suonavano il vespro. E il sacro edificio fu intitolato a Santa Maria delle nuvole. Tornando alla chiesa quattrocentesca dedicata al buon diacono pescato per convenienza dai furbi committenti, bisogna dire che è prediletta dagli abitanti. Apprezzato quindi il restauro ad opera della squadra di Leonardo Gatti. Era indispensabile dopo un piccolo incendio che ha annerito tutte le superfici (altari in stucco, pareti), provocando numerose cadute di colore sugli affreschi ottocenteschi della navata, punto dinizio della combustione. Dice Gatti, e Loda conferma: Altri affreschi, lontani dalle fiamme, non hanno avuto danni strutturali, fatta eccezione per alcune cadute di colore e sfarinature. Tuttavia, con il fumo della combustione, i colori si sono molto scuriti. Avendo perso la corretta leggibilità cromatica, abbiamo dovuto procedere alla loro completa pulitura e a limitati interventi di fissaggio e ricucitura pittorica.

Problemi sono sorti nel recuperare la volta della navata: Hanno richiesto un intervento più delicato e complesso osserva Gatti per ricostruire le linee decorative seriamente danneggiate ed in parte irrecuperabili

Fatica ma pure soddisfazioni: Ho trovato tracce di unantica policromia e dorature nascoste da secoli aggiunge Gatti Stavo effettuando campionature stratigrafiche sulla tinteggiatura grigia dellaltare dellAddolorata, dove è collocata la statua lignea della Pietà, cara ai fedeli per tante grazie ricevute.

A quando il completo recupero della policromia originale? Gatti allarga le braccia: Quando ci saranno i fondi per un lavoro complesso, delicato ed assai oneroso. Castelcovati forse dovrà pazientare.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news