LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il "Cristo deriso" è tesoro nazionale. La Francia blocca l'esportazione del dipinto di Cimabue

Era stato trovato nella cucina di un'anziana signora Tweet 25 dicembre 2019 La Francia ha bloccato l'esportazione di un'opera di Cimabue, "Cristo deriso", ritrovato nella cucina di un'anziana signora francese e venduto all'asta da Acteon in ottobre per 24 milioni di euro, la cifra più alta mai pagata per un'opera del Duecento. Il dipinto è anche il settimo più caro dopo il "Salvator Mundi" attribuito a Leonardo da Vinci (venduto da Christie's a New York nel novembre 2017 per 450,3 milioni di dollari), 'Il massacro degli Innocenti" di Pieter Paul Rubens, un'opera di Pontormo, un'opera di Rembrandt, un'opera di Raffaello e un'opera di Canaletto, come ha precisato Acteon. Per decenni il quadro è rimasto appeso sul muro sopra ai fornelli di una cucina di Compiegne, a nord di Parigi, prima di essere notato dal responsabile di una casa d'aste che era nell'abitazione per valutarne il mobilio. Esperti dei laboratori specializzati Turquin di Parigi hanno successivamente attribuito il piccolo dipinto su legno (26 x 20 cm) al maestro vissuto nel '200. Sull'attribuzione non ci possono essere dubbi poiché "è evidente, paragonandolo con altri quadri di Cimabue che si tratta della stessa mano", ha precisato Eric Turquin aggiungendo che gli esami con la riflettografia a raggi infrarossi hanno rivelato un eccellente stato di conservazione. Dopo che il 'Cristo deriso' è stato comprato da anonimi collezionisti statunitensi, lo stato francese lo ha classificato come "tesoro nazionale" e ne ha bloccato l'esportazione. Per legge, le autorità francesi hanno ora 30 mesi per trovare i fondi necessari e ricomprare il quadro. Nelle intenzioni del ministero della Cultura transalpino, il 'Cristo deriso' dovrebbe andare ad affiancare la 'Maestà del Louvre' dell'artista italiano che si trova esposta lì. Il Ministro, Franck Riester, dice che il provvedimento "ci dà il tempo per mobilitare tutti gli sforzi volti a far restare quest'opera eccezionale nelle nostre collezioni nazionali". Il quadro, secondo i periti di Turquin, faceva parte di un dittico dipinto da Cimabue attorno al 1280, nel quale apparivano otto scene (quattro per pannello) della passione e crocifissione di Cristo. Se ne conoscevano finora soltanto due: "La flagellazione di Cristo", esposto al Frick collection a New York, e "La Vergine e il bambino con due angeli" in mostra presso la National Gallery di Londra.

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Il-Cristo-deriso-tesoro-nazionale-La-Francia-blocca-l-esportazione-del-dipinto-di-Cimabue-2f43d1a4-cb46-4edf-9f4f-776c942f15d6.html#foto-1


news

24-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news