LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Puglia. Capitale cultura 2021: rissa tra pugliesi
Francesco Cerisano
Italia Oggi, 03/01/2020

Prima che il bando sia fatto, il sottosegretario M5s, Turco, ha già annunciato che la vincitrice è la citta di Taranto. In sindaco Pd di Trani è imbufalito. E Boccia che ha il collegio a Trani ma spinge per Taranto è rimasto nella morsa



La corsa per aggiudicarsi il titolo di Capitale italiana della cultura 2021, apertasi ufficialmente lo scorso 16 dicembre con la scadenza del bando per presentare le candidature al ministero dei beni culturali, avrebbe in realtà già un vincitore: Taranto. Con buona pace delle altre città candidate che, da Nord a Sud lungo lo Stivale, sperano di aggiudicarsi l'ambito riconoscimento che, oltre a un evidente ritorno di immagine, porterebbe nelle casse del comune prescelto almeno un milione di euro di fondi.

L'elenco delle città che aspirano a succedere a Parma (capitale della cultura per l'anno appena cominciato) è lungo ed annovera, accanto a teste di serie come Torino e Livorno, anche Pordenone e molte città del Sud (Scicli, Procida, Castellammare di Stabia, Capaccio Paestum, Trani e Taranto). Ma per il sottosegretario tarantino Mario Turco, M5s, i giochi sarebbero già fatti. Perché proprio il capoluogo ionico potrebbe contare, a differenza degli altri contendenti, su uno sponsor d'eccezione. Il governo sosterrà insieme al comune la candidatura di Taranto a capitale della cultura, ha dichiarato alla Gazzetta del Mezzogiorno il sottosegretario M5s, secondo cui il titolo di capitale culturale 2021, assieme ai festeggiamenti per i 50 anni dalla nascita delle regioni, rappresenteranno due misure concrete per il rilancio della città e della provincia di Taranto. E per portare in riva al Mar Piccolo la festa delle regioni, Turco avrebbe già un'intesa con il ministro per gli affari regionali Francesco Boccia.

Lo scatto in avanti del senatore Pentastellato ha fatto andare su tutte le furie il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro (Pd), che ha definito gravissime le affermazioni di Turco. Il ministero per i beni culturali ha da poco emanato il bando per individuare la città capitale italiana della cultura 2021 e dovrebbe mantenere una certa equidistanza dalle dinamiche delle candidature, tenuto conto che le città candidate, Trani compresa, stanno lavorando per preparare i rispettivi dossier, ha tuonato Bottaro sulla propria pagina Facebook. E le ragioni sono facilmente comprensibili. Se fosse vero quanto dichiarato dal sottosegretario Turco, e cioè che il governo sosterrà la candidatura di Taranto, il bando del Mibact avrebbe già un vincitore e sarebbe, come l'ha senza mezzi termini definito il primo cittadino tranese, una farsa.

Per questo Bottaro (che poco prima di Natale ha ufficializzato la ricandidatura alla carica di primo cittadino nelle amministrative 2020) ha chiesto ufficialmente al governo di smentire Turco, scusandosi con tutte le città italiane in lizza. Non solo. Ha annunciato di aver chiesto ai parlamentari locali di presentare un'interrogazione parlamentare sul punto e si è detto pronto a tutelare in tutte le sedi competenti la città di Trani e le altre città candidate. Insomma, a un anno esatto dall'assegnazione dell'ambito riconoscimento, la perla dell'Adriatico contro la Capitale della Magna Grecia iniziano a darsele di santa ragione.

E toccherà al ministro Boccia disinnescare la miccia accesa da Turco. Al ministro, che è di Bisceglie (10 chilometri da Trani) e per anni è stato il parlamentare di riferimento per l'area della Bat, il sindaco di Trani chiederà quantomeno di poter giocare una partita ad armi pari. Con Taranto e con le altre città concorrenti. Ma Boccia è da sempre molto vicino a Taranto e alla vicende del capoluogo ionico (lo dimostra la grande attenzione dedicata dal ministro alla crisi dell'ex Ilva) e gode di grande considerazione nell'universo Pentastellato, essendo stato tra i primi fautori di un accordo Pd e M5s in tempi in cui parlare di un possibile governo giallorosso avrebbe prodotto crisi di orticaria a qualunque dirigente dem. Riuscirà il ministro ad uscire dal cul de sac in cui l'ha infilato il sottosegretario Turco?

https://www.italiaoggi.it/news/capitale-cultura-2021-rissa-tra-pugliesi-2413994


news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news