LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Siena chiede i dipinti a Firenze. Il sindaco in campo: "Qui il loro posto"
ANTONELLA LEONCINI
La Nazione, 03/01/2020

La vicenda delle opere di Daniele da Volterra, acquisite dal Museo degli Uffizi

Non c'è pace per i due dipinti di Daniele da Volterra Elia nel deserto e Madonna con Bambino, san Giovannino e santa Barbara, acquistati dagli Uffizi nel 2018 e 2019. Lappello di un gruppo di intellettuali che, per la collocazione delle opere propone di coinvolgere la Pinacoteca Nazionale di Siena, è stato ascoltato dal sindaco Luigi De Mossi.

Con i guanti di velluto, si complimenta per limportante operazione culturale del direttore degli Uffizi Eike Schmidt ma, intanto, mette in campo le referenze senesi e affina la strategia perché la questione "non può rimanere un dibattito di altissimo livello per gli addetti ai lavori".

Nato a Volterra nel 1509, Daniele Ricciarelli si spostò a Siena. Si trasferì a Roma; incontrò Michelangelo con il quale instaurò legami. In questo intermezzo, si inseriscono le opere Elia nel deserto e la Madonna col Bambino, san Giovannino e santa Barbara. Fino a periodi recenti, i due dipinti erano ancora insieme nel palazzo Pannocchieschi dElci a Siena, dove arrivarono da Volterra per via matrimoniale nel 1888, quando Guglielmo Ricciarelli sposò Laura di Achille Pannocchieschi dElci.

Le due opere sono connesse da un legame profondo: testimoniano una fase importante dellautore e della pittura cinquecentesca, specchio delle più ampie vicende. Era un momento cruciale per la capitale, dove Daniele realizzò i dipinti.
LElia e la Madonna devono restare unite. Ed entra in gioco la nostra Soprintendenza. I due dipinti furono vincolati dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali nel 1979 come opere di rilevante interesse per il patrimonio culturale italiano. Latto di tutela fu proposto e gestito dalla Soprintendenza di Siena.

E si arriva al più recente dibattito. "Il tema culturale, oltre una visione strapaesana o campanilistica, è quello della giusta collocazione sul territorio nazionale - commenta il nostro sindaco -. Pur consapevoli dellacquisizione da parte di uno dei musei più prestigiosi del mondo, gli Uffizi, la questione è la sistemazione più propria delle opere darte in campo nazionale per creare collegamenti e riflessioni che abbracciano lItalia, lEuropa". In sintesi, Elia e la Madonna devono essere accolti nellambiente migliore dove possono convergere gli elementi capaci di attivare un indotto internazionale.

La convergenza delle realtà senesi, per il sindaco De Mossi, potrebbe essere per la nostra città una strategia vincente. "È necessaria una riflessione, anche a livello ministeriale, per ragionare sulla più corretta allocazione delle due opere, anche valutando che la collezione Spannocchi troverà una sede definitiva nel museo comunale del Santa Maria della Scala. Un rapporto più strategico con la Pinacoteca nazionale di Siena potrebbe ovviare agli ostacoli anche normativi inerenti la sistemazione delle due straordinarie opere".

https://www.lanazione.it/siena/cronaca/daniele-da-volterra-quadri-1.4964624


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news