LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Massa, la marcia dei 2 mila guidati dal Cai. Il Comune fermi la riapertura delle cave
Manuela DAngelo
Corriere Fiorentino 5/1/2020

La manifestazione contro il nuovo regolamento sullestrazione del marmo

Massa. Per la prima volta dopo anni il Cai scende in piazza per dire no alla riapertura di 7 cave sulle Alpi Apuane, nel territorio di Massa, e lo fa portandosi dietro duemila cittadini e appellandosi alla Regione che, secondo loro, sta lasciando agli amministratori massesi troppo spazio allinterpretazione della legge 35, nata per tutelare il patrimonio ambientale toscano. Basta cave, si legge sugli striscioni, Salviamo le Apuane, Fate la marmellata, non la marmettola, che è lo scarto della lavorazione del marmo, poltiglia bianca mai smaltita come si deve e che finisce nei fiumi.

Ad aprire il lungo corteo ci sono i piccoli arrampicatori del Cai che gridano: Non cavateci il futuro con chiaro riferimento allescavazione del marmo. Le hanno chiamate le nuove cave di Natale della giunta quelle che, dopo lapprovazione del nuovo regolamento degli agri marmiferi, torneranno produttive: 18 cave silenti che con il nuovo regolamento potrebbero tornare attive. Un disastro ambientale irreversibile dice il presidente del Cai di Massa Sauro Quadrelli Una scelta scellerata che non ci possiamo permettere.

Il provvedimento è stato presentato al Consiglio Comunale di Massa lo scorso 23 dicembre, quasi senza passare per la commissione Ambiente; la discussione, il giorno prima della vigilia di Natale, si era chiusa con la presentazione in extremis di 33 emendamenti del Movimento 5 Stelle e una mini spaccatura della maggioranza, che votò per la sospensione del Consiglio, non sentendosela di approvare un atto a scatola chiusa, nonostante le precise indicazioni del sindaco leghista Francesco Persiani di andare avanti. Una questione riguarda anche lo storico rifugio Aronte sul Monte Tambura, a 1600 metri, che il Comune ha classificato in zona acustica di tipo IV, cioè industriale per permettere la riapertura di cava della Focolaccia. Il sindaco giorni fa si è difeso sostenendo che non si prevede lapertura di nuove cave, ma la riattivazione di cave che già ci sono e che non vanno a intaccare il suolo vergine. Ma per il Cai si tratta dellennesimo scempio: Chiediamo di fare una decisa inversione di marcia.



news

31-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 31 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news