LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Fiorino a Monsieur Pinault. E lui: per noi cè solo Firenze
Mauro Bonciani
Corriere Fiorentino 8/1/2020

LAd di Kering a Palazzo Vecchio: ho un debito con la città. Nardella: coraggioso e visionario


È tornato un anno e otto mesi dopo linaugurazione di Art Lab Gucci, a Scandicci. Ed in Palazzo Vecchio, a due passi dal Gucci Garden, François-Henri Pinault, presidente e amministratore delegato di Kering, colosso francese del lusso che possiede tra gli altri marchi Gucci, ha ricevuto il Fiorino dOro, massima onorificenza della città di Firenze. Un riconoscimento a François-Henri Pinault, un imprenditore coraggioso e visionario che ha scelto di osare, anche rischiando, con lobiettivo di fare di Kering il gruppo del lusso più influente a livello mondiale, come si legge nelle motivazioni . Per lui non cè mai stata scelta tra Firenze e altre città. Cè Firenze, punto, ha detto.

La cerimonia si è tenuta in occasione dellapertura di Pitti Immagine Uomo numero 97, alla presenza tra gli altri della console francese a Firenze Manon Hansemann e dellamministratore delegato di Pitti Immagine, Raffaello Napoleone e in serata Pinault ha partecipato alla cena evento per i 75 anni di Brioni, altro gioiello della galassia Kering, che fu il primo marchio maschile a sfilare nella Sala Bianca di Palazzo Pitti (era il 1952). Nardella ha tenuto il suo discorso in inglese, come lo stesso Pinault che poi nella Sala degli Elementi ha ricevuto il Fiorino doro, un riconoscimento anche al settore moda, come avvenuto per Karl Lagerfeld e per Marco Bizzarri, ceo di Gucci. François-Henri Pinault è un imprenditore coraggioso e visionario, che ha sempre scelto di osare, anche rischiando. È non solo un imprenditore di successo, ma anche appunto un visionario, capace di rispettare lheritage e le radici in un settore globale come il lusso. E François-Henri Pinault, assieme al Presidente della Francia, Emmanuel Macron, ha voluto il Fashion Pact tra aziende internazionali del lusso per la difesa dellambiente e contro i cambiamenti climatici. Le motivazioni del riconoscimento, lette da Nardella, hanno sottolineato lo stretto e virtuoso legame tra Kering e Firenze e la Toscana nasce con Gucci, ma non si esaurisce col marchio fiorentino. Dopo Gucci ArtLab, anche Saint Laurent approderà nella nostra area metropolitana. Kering in Toscana significa anche limpegno nella Manifattura Richard Ginori.

Il patron del gruppo Kering, prima di ricevere il Fiorino dOro, ha voluto ringraziare Firenze ed il sindaco. Sono molto felice e orgoglioso di ricevere questo prestigioso riconoscimento. Mi sento in debito verso Firenze e verso tutto ciò che questa città e la sua regione ci hanno dato ha affermato Innanzitutto perché Firenze è il cuore pulsante di Gucci da quasi un secolo. E questo è anche il luogo dove tutto ebbe inizio per Richard Ginori, nel 1735! Firenze è una terra di abbondanza, non solo per Gucci e per lintero settore del lusso. Abbondanza di talenti creativi, di savoir-faire e competenze tramandate nel tempo. Firenze è anche una terra di bellezza. Alcuni sostengono addirittura che le innumerevoli meraviglie artistiche di questa città possano far ammalare i suoi visitatori, e che anche i francesi siano colpiti da questa sindrome... Non vedo lora ha concluso di continuare a contribuire col gruppo Kering allo sviluppo di questa straordinaria città.

Più sviluppiamo i nostri brand, più investiremo in Italia e in particolar modo a Firenze ha aggiunto poi Quando vendiamo Gucci, vendiamo un pezzo di Italia, di italian way of life , e anche un pezzo di Firenze. È molto importante che abbiamo un legame molto forte con questa città e questa regione. Fa parte dei nostri marchi. Non penso nemmeno a una scelta fra Firenze e unaltra città.

Abbiamo preso la decisione di consegnare il Fiorino doro a Pinault ha concluso Nardella Ha creduto nel made in Italy, nonostante che la proprietà del gruppo a cui appartiene Gucci sia francese, e ha dato tante opportunità a centinaia di giovani. Con questo Fiorino diciamo grazie al gruppo Kering ed a Gucci e di andare avanti così: ci auguriamo che nel nostro territorio continuino gli investimenti.



news

29-03-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 marzo 2020

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

Archivio news