LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Ponte di Calatrava a Venezia. Ovovia, si ferma la rimozione. Chiesti i danni al progettista
Roberta Brunetti
Il Gazzettino di Venezia, 10/01/2020

Non cè fine alla storia dellovovia, che ancora non può essere smantellata.
Il Tribunale di Venezia, su richiesta del Comune, ha disposto un accertamento tecnico preventivo sullovetto che avrebbe dovuto garantire laccessibilità sul ponte di Cavaltrava, ma che non ha mai funzionato, per verificare le eventuali responsabilità di chi stese il progetto originario dellormai lontano 2004: il professor Renato Vitaliani con lo studio Iconia di Padova. Il consulente nominato ad ottobre dal giudice è ora al lavoro con i due periti di parte, individuati rispettivamente dal Comune e dai progettisti. E fino a quando il pool di ingegneri non avrà concluso il suo lavoro lovovia non potrà essere toccata. Insomma per lannunciato smantellamento che questestate veniva dato come imminente, bisognerà attendere.

Una storia nata male, proseguita peggio e che fatica a concludersi, quella dellovovia sul ponte della Costituzione. Già quattro anni fa il sindaco Luigi Brugnaro aveva annunciato lintenzione di smantellarla. Ma di fronte a unopera costata un milione e 700mila euro di soldi pubblici, bisognava ottenere il via libera della Corte dei Conti, che è arrivato solo nellaprile dellanno scorso. A luglio, con lassestamento di bilancio, il Comune aveva poi trovato i 60mila euro necessari a smontare lopera. Sembrava lultimo ostacolo. E in effetti Insula aveva provveduto ad organizzare una rapida esplorazione di mercato e ad individuare la ditta pronta ad intervenire.

Ma le cose si sono fermate per gli sviluppi della controversia legale. Era stata la stessa Corte dei conti, archiviando il procedimento per danni erariali da parte di soggetti pubblici, a puntare il dito sugli errori progettuali e ad invitare il Comune a valutare con tempestività - scriveva ad aprile - se avvalersi della relazione peritale e della documentazione acquisita nel corso dellistruttoria della Procura contabile per coltivare iniziative risarcitorie nei confronti dei professionisti incaricati della progettazione dellopera.

La scelta del Comune è stata quella di non procedere immediatamente con un ricorso per risarcimento danni, ma di chiedere a Tribunale un accertamento tecnico preventivo che a differenza della perizia della Procura contabile avviene con il contraddittorio delle parti. Accertamento disposto ad ottobre dal giudice Paolo Filippone. Ora se anche il consulente del Tribunale confermasse le conclusioni del perito della Procura contabile, il Comune potrebbe chiedere i danni per i costi dellopera. Consulenza delicata insomma, che vale milioni, quella in corso... Ed ecco la necessità di non toccare lovovia, fino a quando gli ingeneri non avranno concluso il loro lavoro.

Lassessore ai lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, resta ottimista: Appena sarà completata la perizia, noi ci siamo organizzati per iniziare lo smontaggio dal giorno dopo. In tutto ci vorrà un mese di cantiere, con gli operai al lavoro solo di notte per creare il minor disagio possibile alla circolazione. Nellattesa lovovia resta al suo posto.

https://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/ovovia_calatrava_ponte_progettista_perizia-4970270.html


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news