LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Turista morto in Santa Croce, a processo i vertici dellOpera Q
Valentina Marotta
Corriere Fiorentino 11/1/2020

Quattro a giudizio. La difesa: Per i restauri spesi 23 milioni di euro in 15 anni

Daniel Testor Schnell era arrivato da Barcellona per scoprire Firenze. La mattina del 19 ottobre 2017 visitava, in compagnia della moglie, la Basilica di Santa Croce quando fu colpito e ucciso, a 52 anni, da un frammento in pietra serena che si staccò dalla sommità della navata. A quasi due anni da quella morte senza senso il gup Gianluca Mancuso ha rinviato a giudizio i vertici dellOpera Santa Croce: lattuale presidente Irene Sarnesi e Stefania Fuscagni che lha preceduta nellincarico, il segretario generale Giuseppe Micheli e il geometra Marco Pancani. Per tutti laccusa è di omicidio colposo. Prima udienza, il prossimo 7 aprile.

La famiglia del turista spagnolo è stata risarcita e, per questo, non si è costituta parte civile al processo. Quella maledetta mattina Schnell ammirava larchitettura del capolavoro gotico toscano. Camminava lungo il transetto di destra della basilica, quando il peduccio in pietra si staccò dal sostegno ligneo e lo colpì, dopo un volo di 30 metri. Per il turista spagnolo non ci fu nulla da fare: ogni tentativo di rianimazione fu inutile. Rimase illesa la moglie, che era a pochi passi da lui.

Non fu una fatalità, secondo la pm Benedetta Foti. Decisiva, secondo laccusa, la perizia disposta dal gip con incidente probatorio: dopo i lavori di restauro del 2005, solo un monitoraggio continuo, avrebbe consentito di prevedere il rischio crollo. Solo analisi puntuali di monitoraggio specifico stabilirono il geologo Carlo Alberto Garzonio e gli architetti Maurizio De Vita e Giacomo Tempesta avrebbero potuto consentire una definizione preventiva dello stato di pericolo. In assenza di tutto ciò conclusero i periti non era possibile prevedere il collasso della mensola in pietra e quindi ipotizzarne il distacco.

Ben venga laccertamento della verità anche attraverso il dibattimento commenta lOpera di Santa Croce in una lunga nota Rispettiamo la decisione del giudice delludienza preliminare che era per certi versi attesa, ma con tutta serenità riteniamo di non poterla condividere. LOpera afferma di aver tenuto condotta di diligenza nella cura del complesso monumentale.

È la concretezza dei fatti e delle cifre a dimostrare quanta attenzione abbiamo prestato alla manutenzione ordinaria e straordinaria: negli ultimi 15 anni sono stati realizzati costantemente interventi che hanno visto un impegno economico complessivo di oltre 23,5 milioni di euro si legge nella nota. Per questo, lOpera di Santa Croce è certa che il confronto dibattimentale metterà in evidenza ancor maggiore questa azione di cura e diligenza. LOpera passa in rassegna i lavori eseguiti negli anni su unarea di 12 mila metri quadrati dove vengono custodite 4.000 opere darte: Si è agito sulle coperture, sugli elementi architettonici, sulla struttura muraria, sulle bifore e sul campanile, interessato da indagini specifiche che hanno portato alla realizzazione di una speciale struttura antivibrazione. E aggiunge la nota: Non meno impegnativi sono stati gli adeguamenti dellimpiantistica e dei sistemi di sicurezza che includono impianti elettrici, rilevazioni antincendio, impianti antintrusione e di sorveglianza oltre alle attività di monitoraggio microclimatico e le moltissime operazioni di restauro e salvaguardia delle opere darte alluvionate. Tutti interventi eseguiti precisa la nota sotto il diretto controllo delle Soprintendenze competenti.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news