LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Toscana e il turismo. Se noi faremo come le Signe
Paolo Ceccarelli
Corriere Fiorentino 12/1/2020

Signa e Lastra a Signa sono divise dallArno e litigano più o meno dal Medioevo, quando tutti i bambini della zona andavano battezzati in una chiesa signese e la cosa pare non andasse giù ai lastrigiani. Oggi però non solo vogliono essere unite da un nuovo ponte, ma anche promuovere insieme e in modo coordinato i propri territori. Il primo passo è stato fatto venerdì scorso con la firma di un accordo per integrare lofferta culturale e i percorsi turistici dei due Comuni. Vedremo se agli impegni seguiranno i fatti, ma lidea è un buon segnale in una regione che sul turismo sembra costantemente a rischio dissociazione. Da una parte, una certa abitudine (nel pubblico come nel privato) a far da sé, nellillusione che in questo mondo a portata di clic anche un Comune o una singola associazione possano auto-promuoversi senza badare a cosa hanno accanto, anzi a volte contro i vicini; dallaltra, il pericolo di unofferta calderone che propone una Toscana da clip hollywoodiana col viale di Bolgheri che porta al piazzale Michelangelo da dove si gode una bellissima vista sulle colline senesi senza valorizzare le specificità locali. Il turismo in Toscana continua peraltro ad essere affetto da un Firenze-centrismo che fa male a tutti, per primo al capoluogo dove ormai da tempo lautenticità è confinata in alcuni sopravvissuti bar di quartiere e in certe piccole librerie, mentre la città take away dilaga anche in Oltrarno. Anche qui: il punto non è tornare alla Firenze bottegaia cantata da Marasco, ma provare a usare lattrattività del centro storico come leva per far fare ai visitatori percorsi diversi da quelli dei pacchetti all inclusive. Sì, diversificare è un diventato ormai un tormentone, ma che la sfida resti da vincere lo dimostrano le iniziative prese dalla Regione. Meno di un mese fa la giunta e lagenzia Toscana Promozione Turistica hanno presentato il piano #TuscanyTogether, che prevede la suddivisione della regione in 28 ambiti per far sì che le funzioni in materia turistica siano gestiti in modo comune dai sindaci. Toscana Promozione Turistica non ha nascosto lambizione di arrivare ad unofferta costruita puntualmente sui e dai territori, in un contesto di stretta collaborazione e coordinamento tra realtà diverse. Unambizione che andrà misurata sui risultati concreti. Tanti danni sono già stati fatti e sono forse irreparabili, ma provare a invertire la rotta è lunica strada che la Toscana ha per non essere travolta definitivamente dal cosiddetto overtourism. Lastra e Signa, con la loro voglia di ponti materiali e immateriali, sono un piccolo esempio.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news