LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Undici atelier e una rivoluzione. È tornata la Casa degli artisti
Stefano Landi
Corriere della Sera - Milano 16/1/2020

Nata nel 1909 e abbandonata: riapre a febbraio. No a piani abitativi: ospiterà cultura

Come modello culturale (ma anche immobiliare) viene in mente Berlino. Che in questi casi è la sintesi migliore se si vuole parlare di un progetto di rigenerazione urbana nel cuore di una metropoli e non alla periferia dellimpero. La storia della Casa degli Artisti è antica e sta per richiudere il cerchio. Era il 1909 quando sotto questo stesso tetto i fratelli Bogani, mecenati che amavano larte, ospitavano bohemienne di vario livello artistico, che bazzicavano dalle parti di Brera. Negli anni questo luogo era diventato tante altre cose. Un centro sociale, un liutaio. Tanta ruggine, ma la stessa anima e la stessa luce che taglia stanze che in chiave industriale diventeranno un luogo trasversale. Un approccio ibrido: spazio per laboratori e creatività diffusa.

Per questo fa un belleffetto passeggiare in questi quasi 1500 metri quadri, 500 per piano, che dal primo febbraio riapriranno i battenti dopo unimponente ristrutturazione con una festa aperta alla città. La cosa che ci dà più orgoglio è che generalmente questo tipo di spazi abbandonati nel centro di una città vengono abbattuti per farci case, alberghi o parcheggi. Il Municipio 1 ha creduto che si potesse fare qualcosa di diverso, racconta Christian Gangitano, uno delle menti di questa rivoluzione culturale. Il bando del Comune di Milano due anni fa faceva gola a molti. Alla fine se lo aggiudica unassociazione di associazioni (Zona K, Thats Contemporary, Atelier Spazio Xpo, Nic e Centro Itard Lombardia).

Sotto aprirà una caffetteria stile bistrot, che insieme agli eventi sarà il modo di far camminare economicamente il progetto. Perché gli artisti di tutto il mondo verranno ospitati a tutti gli effetti. E oltre agli spazi di lavoro, avranno supporto produttivo, tecnico e organizzativo per lo sviluppo e la realizzazione dei loro progetti. Praticamente una vetrina, da sviluppare lungo lasse Dentro/Fuori, riportando il lavoro degli artisti dentro la casa e veicolando il loro potenziale fuori. Le residenze potranno durare un mese come appoggio o estendersi massimo fino a un anno, ma accadrà raramente. Puntiamo a un grande turnover. Possiamo invitare o fare artist call: ci ha colpito che quando abbiamo lanciato le prime a inizio dicembre, in pieno periodo pre natalizio, siano arrivate già un centinaio di candidature, spiega Valentina Picariello di Zona K e presidente del team che compone la Casa degli Artisti.

Ci saranno undici atelier, che lavoreranno, ma avranno anche gli spazi espositivi per fare conoscere le loro opere. Per ora rimangono formato open space: Per aprire alle contaminazioni e facilitare la sfida multidisciplinare, aggiunge Picariello. A voler fare una scommessa il posto funzionerà. Perché in queste settimane pre-inaugurazione ha già ospitato presentazioni di libri come il parto di un disco. Un rodaggio a 360 gradi. Se rimani aperto alla città, devi offrire tante cose possibilmente diverse. Brunori Sas, che della nuova scena del cantautorato indie è uno dei portabandiera, non trovava ispirazione. È venuto qui a lavorare parte dellalbum e poi lha pure presentato qui alla stampa. Quel genere di cose per cui, di solito, si va fino a Berlino.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news