LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matera. Appello degli artigiani: serve un progetto pubblico
Antonella Ciervo
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 19/1/2020

Parla Leonardo Montemurro, presidente della confederazione: necessario il censimento

Matera. Il timore che la tradizione dellartigianato artistico a Matera finisse con la scomparsa degli esponenti più importanti è ormai accantonato. Lo dimostra chiaramente letà degli ultimi due cartapestai che in ordine dei tempo hanno realizzato o si apprestano a realizzare il Carro trionfale in onore della Madonna della Bruna.

Il manufatto questanno infatti verrà realizzato da un trentenne, età del tutto impensabile fino a qualche anno fa. Il cambio di passo, però, deve essere accompagnato da meccanismi e modalità di crescita adeguate. Leonardo Montemurro, presidente della Cna (Confederazione nazionale dellartigianato) di Basilicata chiede da anni che il settore guardi a un contesto più ampio, soprattutto dopo lesperienza del 2019. La preoccupazione che ci attanagliava fino a qualche anno fa, sullassenza di ricambio generazionale, è stata superata dai fatti spiega . Dietro questo successo ci sono stati eventi avvenuti a prescindere dalla realtà locale, come lo straordinario flusso turistico che ha agevolato lartigianato e che fa della città di Matera una isola felice. Non così si può dire delle aree interne che vivono ancora uno sviluppo lento e difficile.

Valorizzare i punti di forza della manualità, della lunga tradizione spesso familiare significa anche dare spazio a realtà sopravvissute agli anni e alle tendenze. Credo che mai come in questo momento prosegue Montemurro si debba considerare Matera come vetrina permanente dellartigianato artistico. Il progetto però non può trascurare luoghi che sarebbero strategici per questo settore. Penso, ad esempio, agli ipogei di piazza Vittorio Veneto che erano nati per essere parte di un visitor center e che dopo 20 anni sono ancora lì in attesa.

I giovani, nel frattempo, dimostrano di essere sempre più attratti dalle professioni che richiedono manualità, estro e creatività ecco perché la Cna lancia un appello alla Regione per la creazione di un progetto di sviluppo dellartigianato dei prossimi dieci anni. Con i segnali incoraggianti che emergono aggiunge Leonardo Montemurro possiamo combattere il fenomeno che negli ultimi anni ha portato alla chiusura del 15% delle imprese lucane che in totale sono circa 10mila. Per farlo è necessario avere il censimento del settore.

E proprio dalla Regione un primo segnale positivo è arrivato. Dopo il silenzio di un anno, torna infatti la manifestazione Fucina Madre che rappresenta il concreto stato dellarte del settore. Montemurro infine torna al tema centrale della festa della Bruna e ricorda il progetto mai realizzato di riqualificazione dellarea della Fabbrica del carro legato a quello più ampio del rione che la ospita. Sarebbe un ulteriore passo avanti per il nostro comparto, così come il Quartiere degli artieri che attende il bando per lassegnazione dei locali individuati dal Comune. Tra qualche giorno incontrerò lassessore Liantonio per risolvere questa vicenda.



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news