LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Garda e l'eccesso di sazietà
Massimo Tedeschi
Corriere della Sera - Brescia 26/1/2020

È stata finora accolta da una sostanziale indifferenza, simile a unalzata di spalle, la proposta lanciata dal presidente del Vittoriale degli Italiani, Giordano Bruno Guerri, di istituire un Festival culturale del Garda. Progetto che avrebbe nella rete di Garda Musei la propria infrastruttura e nei festival tematici, che già costellano i paesi rivieraschi e dellentroterra, i propri ingredienti naturali. Guerri ha dalla sua parte i risultati del Vittoriale: quasi 300 mila visitatori, gli appuntamenti musicali di Tener-a-mente che finiscono regolarmente sold out. Basterebbero questi due indicatori di successo a rendere degne di attenzione le proposte che vengono da un vulcano del marketing come Guerri. Invece niente. E la cosa ingenera almeno un sospetto: che, cioè, il Garda sia entrato in un insidioso eccesso di sazietà turistica. Nel corso del 2018 la sponda bresciana del Benaco ha totalizzato 7,92 milioni di presenze con un aumento del 2,5 per cento complessivo: un dato tanto più apprezzabile perché andava in controtendenza rispetto alla flessione generale della provincia (-0,5 per cento). E i primi mesi del 2019 non hanno fatto che irrobustire questi dati con un +4,7 per cento di presenze in tutta la provincia (anche se in questo caso mancano i dati disaggregati per zone). Non è solo un dato quantitativo. Sul Garda anche la qualità dellaccoglienza sta lievitando visibilmente. Gli anni Ottanta dei campeggi popolari, delle villette seriali e delle pizzerie anonime sono ormai decisamente alle spalle.

Oggi la sponda bresciana conta 13 alberghi a 5 stelle (Trento e Verona assieme si fermano a un paio). Quanto alla ristorazione il lago, un tempo Cenerentola, totalizza 8 delle 15 stelle Michelin della provincia. Con queste cifre, che bisogno cè di inventare qualcosa di nuovo? Cè da elevare limmagine unitaria del lago come destinazione per unesperienza turistica attraente. Anzi unica. Rimasta nel cassetto per assenza di paternità istituzionale la candidatura del Benaco a patrimonio Unesco, servono altre idee-forti e unitarie. Un Festival culturale abbraccerebbe esperienze esistenti (da Tener-a-mente al Festival violinistico di Salò, al Festival degli artisti di strada a Lonato) ed altre di facile ideazione. Che eco avrebbero, ad esempio, incontri con scrittori e intellettuali nella cornice di villa Bettoni a Bogliaco, nei Giardini del Vittoriale, sullIsola del Garda o alle Grotte di Catullo? Che effetto avrebbero summer school riservate a orchestre giovanili europee, con corredo di concerti? Che richiamo eserciterebbe una grande mostra darte contemporanea legata allacqua? Non solo Guerri, ma il lago meriterebbe una risposta.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news