LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Porto Torres. Rischio chiusura della sede della Soprintendenza
Mariangela Pala
Unione Sarda, 31/01/2020

Un presidio statale di tutela fondamentale del patrimonio archeologico che rischia di chiudere i battenti. La paventata chiusura della sede operativa della Soprintendenza Abap per le Province di Sassari e Nuoro, presente a Porto Torres, mette in allarme gli operatori e lo stesso territorio che perderebbe un altro pezzo dello Stato.
La sede, istituita con apposito Decreto Ministeriale, inizialmente poteva contare sulla presenza di numerosi operatori, circa settanta fra personale addetto e figure specializzate. Oltre alla sede degli uffici, che ospita ancora ciò che resta del settore tecnico-scientifico, comprendeva il settore amministrativo, un grande laboratorio di restauro e il museo archeologico nazionale "Antiquarium Turritano", ora gestito dal Polo Museale della Sardegna.

Negli ultimi tempi il personale specializzato si è ridotto a due unità più la direttrice Nadia Canu, e sette dipendenti della società Ales. L'allarme parte dai Riformatori turritani che in un documento firmato dagli esponenti del partito, Franco Satta, già tecnico della soprintendenza a Porto Torres e Rossana Carbone, i quali esprimono tutte le loro perplessità e la forte preoccupazione "per il futuro del nostro preziosissimo patrimonio archeologico, infatti, in assenza di un presidio per la sorveglianza e la prevenzione dei resti archeologici della Colonia Romana di Turris Libisonis, ci chiediamo - sottolineano - come potrà essere garantita la tutela di una situazione complessa determinata dalla presenza di una città pluristratificata".

Da tutelare c'è pure il lavoro della società Ales che si occupa, per conto della Soprintendenza, dei restauri dei monumenti dell'area archeologica con un impegno economico da parte dello Stato di un investimento annuale di oltre quattrocentomila euro. "Questo a parere nostro è frutto di una sottovalutazione di un problema derivante anche dall'assenza di un accordo fra il Polo Museale della Sardegna, la Soprintendenza e il Comune di porto Torres - aggiunge Satta - una convenzione per quanto più volte sollecitata non è stata mai sottoscritta, mentre noi riteniamo che i beni culturali presenti a Porto Torres siano importanti per un progetto di sviluppo proiettato verso il futuro".

I Riformatori sono convinti che nel rispetto dei rispettivi compiti istituzionali, "gli uffici periferici del MiBact debbano essere fra gli attori del nostro progetto. Pertanto risulta indispensabile condividere un piano che preveda il rientro e l'esposizione a Porto Torres del gladio e delle grandi statue marmoree rinvenute nell'area urbana fra le quali quella di Ercole".


https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/sassari-provincia/2020/01/31/porto-torres-rischio-chiusura-della-sede-della-soprintendenza-sos-136-981749.html


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news