LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ravenna, Dis-ORDINE vuole liberare la Mariola dalla sua prigionia, imposta dalla Soprintendenza
Ravenna notizie, 31/01/2020

C’era una volta la Mariola e c’era un detto Cercar Mariola per Ravenna.
Ora non c’è più la Mariola e il detto oramai chi se lo ricorda più?
Ma a questo triste destino l’Associazione Dis-ORDINE non si rassegna e così lancia “a vent’anni dalla sua ingiusta prigionia il FRONTE di LIBERAZIONE della MARIOLA. Ammirata da Dante e da Byron, cantata da Cervantes nel Don Chisciotte, dopo sette secoli rimossa dalla sua dimora e imprigionata nelle segrete della Soprintendenza, protagonista della leggenda Cercar Mariola per Ravenna, ora la Mariola cerca Ravenna e i suoi cittadini, e nell’anno delle Celebrazioni dantesche vuole tornare nella sua Torre Civica, in compagnia del suo distratto cavaliere.” Così si legge nella nota di Dis-ORDINE, che vuole riportare la Mariola nella sua nicchia alla base della Torre Civica, in via Paolo Costa-Via Ponte Marino, da dove fu tolta appunto 20 anni fa, separata dal suo cavaliere. Marcello Landi, animatore di Dis-ORDINE, ci dice al telefono che dopo 20 anni la storia del restauro della Mariola non regge più e che la testa conosciuta come Mariola dovrebbe tornare al suo posto, rendendola visibile con un pannello di plexiglas o vetro, dal momento che oggi la Torre Civica è transennata e circondata da pannelli. Fra l’altro, aggiunge Landi, non si capisce perché quando hanno imbracato e lavorato al rafforzamento strutturale della Torre Civica abbiano inserito una enorme barra di ferro che va a separare la nicchia del cavaliere dalla nicchia che dovrebbe ospitare la Mariola.

Cercar Mariola per Ravenna
Il detto popolare “Cercar Mariola per Ravenna” – racconta l’Associazione Dis-ORDINE – citato da storiche fonti letterarie fin dal 1300, sorge anticamente a Ravenna dall’interpretazione della posizione di due curiosi frammenti in pietra incastonati in due nicchie adiacenti alla base della Torre Civica di Ravenna sul lato in via Ponte Marino: una testa, forse di imperatore romano e, accanto, un cavaliere che le volge le spalle.
Tante sono le leggende che si diramano sull’onda di questa misteriosa storia che fin dal primo Trecento supera i confini della città tanto che compare in un verso del Codice de L’Acerba di Cecco d’Ascoli: “Maria si va cercando per Ravenna/chi in donna crede che sia intelletto” e persino Cervantes, alcuni secoli dopo, nel Don Chisciotte, paragona il “buscar a Marica por Ravena” col “buscar al bachiller en Salamanca” riferendosi alla ricerca di qualcosa di talmente ovvio che a volte non si trova anche se evidente. Queste citazioni sono tutte raccolte nel libro “Cercar Maria per Ravenna – Zarchè Mariola par Ravèna” del 2004 scritto da Franco Gàbici (Danilo Montanari Editore).
L’antica leggenda fa sì che a Ravenna, sul finire dell’Ottocento, compaia una maschera carnevalesca, di cui si ha testimonianza in una fotografia ritoccata ad acquerello, datata 1870, appartenente all’Album di Gaetano Savini in Memorie illustrate di Ravenna, custodito alla Biblioteca Classense: la Maschera della Mariola. Una veste rossa profilata in bianco nascosta da un ampio mantello di colore blu, come la veste mariana, stranamente allacciata al maschile.

https://www.ravennanotizie.it/cultura-spettacolo/2020/01/31/ravenna-dis-ordine-vuole-liberare-la-mariola-dalla-sua-prigionia-imposta-dalla-soprintendenza/


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news