LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"Bianco, maschilista ed eurocentrico": Yale cancella il corso sul Rinascimento
Alessandra Benignetti
Il Giornale, 31/01/2020

Yale dice addio al corso introduttivo sulla storia dell'arte dal Rinascimento ai giorni nostri. Il direttore del Dipartimento del prestigioso ateneo americano, Tim Barringer: "Mettere l'arte europea sul piedistallo è problematico"


Addio al corso "Introduzione alla storia dellarte: dal Rinascimento ad oggi". Per luniversità di Yale, uno dei più antichi e prestigiosi atenei americani, ci sono troppi artisti "bianchi", "maschi" ed "eterosessuali".
Una questione che secondo gli accademici può creare "malessere" agli studenti. "La storia della pittura europea non è rappresentativa della storia dellarte del mondo intero", ha spiegato in una mail inviata al sito Yale Daily News, Tim Barringer, il direttore del Dipartimento di storia dellarte dellateneo del Connecticut ed insegnante del corso, motivando la sua decisione.

"Tutti i soggetti affrontati durante le lezioni hanno un grande valore culturale", rimarca. Ma "piazzare larte europea su un piedistallo chiarisce - è problematico perché esistono numerose altre regioni, generi e tradizioni che meritano ugualmente di essere studiate". Per questo le lezioni dello storico corso introduttivo che da decenni si tiene nelle aule della blasonata università saranno soppresse a partire dal prossimo semestre. Per ora non verrà sostituito. Al suo posto, però, spiegano da Yale, arriveranno diversi moduli. Tra i titoli: "Larte e la politica", "Artigianato dal mondo", "La via della Seta" e "Luoghi sacri".

Ma alla notizia della cancellazione del corso è seguito paradossalmente un boom di iscrizioni. Oltre quattrocento studenti che sembrano fregarsene del politicamente corretto e sono ansiosi di scoprire i capolavori dellarte italiana ed europea. Tanto che l'insegnamento è già sold out. Solo in trecento fortunati potranno assistere allultima edizione del modulo. La svolta buonista, insomma, non convince tutti gli studenti.

La questione non è soltanto quella di condividere o meno un approccio ideologico allo studio della storia dellarte. La decisione di sopprimere il tradizionale corso introduttivo avrà dei risvolti negativi nella pratica. "Se si sopprime un corso così completo gli studenti che vogliono comprendere i canoni artistici occidentali saranno costretti a seguire una moltitudine di lezioni differenti", si lamenta Mahlon Sorensen, 22enne studente del Dipartimento di Storia dellArte.

Le matricole sperano che il contenuto del corso sullarte "occidentale" non si perda in nome dellinclusione a tutti i costi. "Ci sarà un nuovo corso, ma avrà gli stessi crediti degli altri e non sarà più presentato come un corso introduttivo e imprescindibile per la disciplina", ha annunciato Barringer. Leco della sua decisione ha fatto il giro del mondo.

In Italia il vicepresidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli, ha annunciato che sulla "campagna anti-Rinascimento" di Yale presenterà una mozione. "Da italiano e architetto, mi sento offeso per la scelta di Yale ha commentato il deputato di Fratelli dItalia - mi chiedo quale sia l'opinione della influente comunità italiana negli Stati Uniti, la Niaf, già duramente messa alla prova dalla furia iconoclasta contro Cristoforo Colombo, e quella del presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump, la cui passione per l'arte italiana è nota".

https://www.ilgiornale.it/news/roma/troppo-bianco-maschilista-ed-eurocentrico-ora-yale-cancella-1819625.html


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news