LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze premia i grandi collezionisti
Chiara Dino
Corriere Fiorentino 11/2/2020

Fresco, Asscher, Hauser e Nesi i vincitori di «Rinascimento +», istituito dal Museo Novecento


Era nell’aria da tempo e domenica 23 febbraio diventerà realtà. È la prima edizione di un premio dedicato al collezionismo e ai collezionisti. Istituito dal Museo Novecento, voluto dal Comune di Firenze — «ci ragioniamo dal 2014» ha detto ieri alla presentazione l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi — sarà dunque attento soprattutto, ma non solo, a chi ha a cuore l’arte del secolo scorso e quella contemporanea e vedrà sul podio quattro personalità del settore. Sono il fiorentino ad honorem , Paolo Fresco — la sua collezione è ampia e parte dal Trecento — Laurent Asscher, di casa a Monaco e forte di una raccolta con capolavori di Basquiat, Kiefer o Cattelan e Twombly tanto da risultare tra i 200 collezionisti d’arte al mondo più influenti, la svizzera Ursula Hauser, gallerista oltre che collezionista e grande estimatrice dell’arte al femminile e la fiorentina Rossella Nesi. L’omaggio ai novelli mecenati, voluto dal direttore del Museo Novecento Sergio Risaliti si chiamerà Rinascimento + «Perché è questo il luogo del Rinascimento per antonomasia — ha detto Risaliti — e perché il + sta a indicare le capacità di riproporsi di questa corrente del pensiero e dell’arte e la sua capacità di moltiplicare le potenzialità delle cose perseguendo il bello. Ma non solo: Firenze che per quello che ha dato al mondo io considero una città universale più che internazionale, è la città dei collezionisti, i nostri musei grandi e piccoli sono nati da collezioni private. Questo vale in primo luogo per gli Uffizi, ma anche per il museo Bardini, lo Stibbert e l’Horne».

Il ragionamento di Risaliti ritorna anche nelle parole di Maria Sole Ferragamo che è la persona prescelta per confezionare materialmente i premi che saranno consegnati tra due domeniche alla Sala dei Gigli di Palazzo Vecchio. La giovane erede della maison è una designer e artista che la passione del bello — insita nel Dna familiare — l’ha declinata a modo suo. Facendo una linea di accessori e gioielli realizzati con materiali, di scarto, pelle soprattutto ma che se la vedi sembra tutt’altro. «Sono partita dalla parola Rinascimento, mi sono concentrata sul suo significato letterale di rinascita è ho pensato e ho guardato alla natura che ci offre sempre insegnamenti e spunti. E così ho pensato che per me il soggetto che evoca di più questo significato è la crisalide, che trasformandosi rinasce in farfalla. In se tiene la memoria del bruco e il desiderio della farfalla. Sintetizza la spinta vitale del Rinascimento». L’opera che sta realizzando per i premiati si chiama dunque Crisalide di sole . A noi apparirà come una sfera di cristallo — la cui superficie riflette una realtà deformata — racchiusa in un involucro di pelle poggiata su una base di marmo e metallo. «Lavorerò, come sempre — ha detto Maria Sole — con materiali di scarto dando anche a questi una possibilità di rinascita».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news