LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona. Sette secoli darte. I tesori veronesi di Palazzo Maffei
Marzio Breda
Corriere della Sera 14/2/2020

Giovanni Macchia, il nostro maggior francesista del Novecento, quando in gioventù fu tentato dalla musica rimase scandalizzato al pensiero che Ludwig di Baviera si chiudesse da solo in un teatro ad ascoltare Wagner. Inconcepibile, diceva, non condividere con altri la bellezza dellarte, perché larte, di qualsiasi forma e tempo, nasce per dare spettacolo ed essere goduta da chiunque, senza esclusioni. È lo stesso sentimento che ha indotto limprenditore, e cavaliere del lavoro, Luigi Carlon a compiere una scelta non comune, in Italia: rendere disponibile a tutti la sua importante collezione darte, collocandola in uno dei più sontuosi edifici di Verona. Cioè quel secentesco Palazzo Maffei, da lui acquistato e restaurato per farne una casa-museo, che chiude come una scenografica quinta il lato nord di piazza delle Erbe, cuore della città romana e poi medievale e rinascimentale.

Quella stratificazione storico-architettonica si rispecchia anche nella raccolta messa insieme in cinquantanni da Carlon. Il quale ha distribuito nei diversi percorsi tematici dei saloni 200 dipinti e 150 tra sculture, disegni, vetri, avori, argenti, bronzetti, ceramiche e mobili (dallalta epoca al Bauhaus). Sette secoli darte con opere che, scomponendo le cronologie, risultano in dialogo fra loro secondo un criterio che incrocia continuità e scatti in avanti, ibridazioni e rotture del linguaggio artistico.

Tutto si tiene, nella sintesi che ne viene fuori e che è frutto di unintuizione museografica di Gabriella Belli. Così, succede ad esempio che al trittico del Maestro di San Zeno e ai fondi oro del Trecento ispirati alla crocifissione si accompagni con inaspettata coerenza un drammatico taglio rosso di Fontana. E che tra le tavole quattro-cinquecentesche a soggetto mariano di Liberale da Verona e fra Girolamo Bonsignori sinterponga una potente e casta Maternità di Arturo Martini.

E se il collezionista veronese ha ritenuto quasi un dovere riunire opere mai viste dellidentità artistica della propria città (dalle testimonianze delletà scaligera alla spettacolare veduta sullAdige di Gaspar van Wittel del 1695), quando ha dato retta alla propria passione si è concentrato sulla modernità. Rincorrendo in mezzo mondo capolavori dei futuristi Boccioni, Balla e Severini, dei metafisici e simbolisti de Chirico, Max Ernst, Mirò, Savinio e uno strepitoso Magritte, mentre lesplorazione delle avanguardie non gli ha fatto trascurare Braque, Picasso e Duchamp, sfociando nellinformale di Vedova, Afro, Tancredi, Burri e Twombly e chiudendo la ricerca con la raffinatissima dimensione concettuale delle cancellature di Emilio Isgrò e con la misteriosa e poetica nube sospesa sotto teca vitrea di Leandro Erlich. Proprio questultima immagine ci aiuta a capire che il capitano dindustria Carlon, per imbarcarsi in unimpresa come questa casa-museo (in apertura domani), deve avere oltre al pragmatismo anche il candore che Ennio Flaiano assegnava ai sognatori. I quali, diceva, stanno al mondo con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news