LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fai, sfida allabbandono dei monti
Alessio Ribaudo
Corriere della Sera 16/2/2020

Si amplia il piano Alpe per aiutare i Comuni sopra i 600 metri. Le idee e le località da salvare


Parma. Ci vivono 13,5 milioni di italiani, distribuiti in 4.261 Comuni (52 per cento del totale) che si estendono per il 60 per cento della nostra superficie. Sono state ribattezzate aree interne e al 70 per cento si tratta di centri montani. Esistono da Nord a Sud, isole comprese. È la parte maggioritaria dellItalia in cui si vivono spesso condizioni di disagio per lassenza o quasi di servizi essenziali quali scuole, ospedali o stazioni. Proprio a loro, ieri a Parma, il Fondo ambiente italiano (Fai) ha dedicato il 24 Convegno nazionale dei delegati e volontari dal titolo provocatorio: Terre di nessuno o della sovranità negata.

È la sfida più importante che abbiamo mai intrapreso spiega Andrea Carandini, presidente del Fai e richiederà fantasia, impegno e coraggio perché questi luoghi sono come in un cono dombra dove non nasce più nessuno e vivono sempre meno persone. Questo provoca un disequilibrio territoriale, con le periferie delle città sempre più popolose e le terre al di sopra dei 600 metri svuotate. Lobiettivo è chiaro: Accendere i riflettori affinché le terre di nessuno diventino patrimonio di tutti. Per questo verrà ampliato il raggio del Progetto Alpe - LItalia sopra i 600 metri, ideato lo scorso anno, a tutte le aree interne. Aiuteremo quei posti speciali che lo Stato non arriva a valorizzare, quei paesaggi delle aree interne sempre più in abbandono, nei quali possiamo recare un importante sussidio di formazione culturale in senso pienamente sociale, conclude Carandini.

Temi che Marco Magnifico, vicepresidente esecutivo del Fai, ha approfondito con tre dei quattro sindaci dei comuni nei quali interverrà il Fondo. Abbiamo tesori, ma i turisti non entravano in centro dice Gianluigi Serra di Ulassai (Nuoro) ora proviamo a intercettarli, aiutando a fare impresa. Ha aperto il primo ristorante e un campeggio. Solo puntando il faro sul borgo si salva la comunità.

Far restare i giovani è una delle priorità. Non servono tanto i soldi, ma un cambio di mentalità spiega Enrico Bini di Castelnovo ne Monti, nel Reggiano perché bisogna valorizzare le bellezze tramite il turismo. Vorrei che i miei nipoti vivessero qui.

La spopolamento fa perdere sia il capitale umano sia le imprese agricole che chiudendo lasciano il territorio abbandonato. A Troina, i clan mafiosi avevano trasformato le terre di nessuno in terre di qualcuno e si erano appropriate di quattromila ettari di boschi comunali nel Parco dei Nebrodi, ma li abbiamo sottratti al loro controllo e abbiamo creato la più grande azienda agricola pubblica italiana ricorda Fabio Venezia, sotto scorta dal 2014, che con lex presidente del Parco Giuseppe Antoci ha acceso i riflettori sulla mafia sui Nebrodi . A regime assumeremo 60 persone. Così inizieremo a fermare lemigrazione. Sto lavorando per far rivivere pure il centro storico.

Al dibattito hanno dato il loro contributo anche Federico Pizzarotti, sindaco di Parma; Anna Laura Orrico, sottosegretario del Mibact; il filosofo Salvatore Veca, Renato Balduzzi, docente di Diritto costituzionale dellUniversità Cattolica di Milano; lo scrittore Paolo Rumiz; la vicepresidente Fai, Ilaria Borletti Buitoni e padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news