LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Parma 2020 le imprese aprono le fabbriche ai visitatori
Laura Cavestri
Sole24ore, 21/02/2020

La città è “capitale italiana della cultura” e, da marzo a novembre, le imprese offriranno l’opportunità di visitare le sedi delle aziende (ma anche archivi e collezioni d’arte). Entrate guidate e gratuite, ma da prenotare fino a esaurimento posti


Nell’anno di Parma “Capitale italiana della cultura 2020”, l’imprenditorialità si ritaglia un ruolo e inaugura il turismo “industriale”.
Il progetto si chiama Imprese Aperte, è promosso dall’associazione “Parma, io ci sto!” – che conta 130 aziende associate per valorizzare la cultura del territorio oltre il business – e dall’Unione Parmense degli Industriali, che rappresenta oltre 600 aziende che occupano complessivamente circa 36mila addetti.

Le iniziative – da marzo a novembre – si articoleranno in 3 modalità: “Imprese aperte”, “Cultura dall/dell’impresa” e “Cultura in impresa”.
Le imprese coinvolte sono circa 40, dall’agroalimentare alla meccanica, dall'automotive al fashion, dalla farmaceutica alla cosmetica. “A porte aperte” offrirà l’opportunità di visitare le sedi delle aziende, di incontrare le persone che vi lavorano, di far capire come funzionano le linee di produzione e i laboratori, di far conoscere un patrimonio privato fatto di archivi e collezioni d’arte: solo per citarne alcune, da Barilla a Chiesi, da Parmacotto a Parmalat, da Pinko a Dallara, sino a GlaxoSmithkline. Oltre 300 gli appuntamenti. Tutte le visite sono guidate e gratuite, fino a esaurimento dei posti disponibili: è possibile prenotarsi su VivaTicket.it

In “Cultura dal/dell’impresa”, 14 imprenditori si racconteranno attraverso incontri, seminari, workshop, laboratori ed eventi sparsi per la città. Come il progetto “Pharmacopea”, promosso da Chiesi Farmaceutici e Davines che in un viaggio tra l’orto botanico, l’antica farmacia San Filippo Neri e l’oratorio di San Tiburzio, racconterà la “vocazione” chimico-farmaceutica della città di Parma. Bonatti svelerà come a Parma nacque la prima industria degli idrocarburi in Italia. GlaxoSmithKline si concentrerà sulla diversità di genere. Infine, in “Cultura in impresa”, 12 delle 40 aziende aderenti ospiteranno eventi e spettacoli di musica, teatro e danza.

Le voci della città
«Non siamo Firenze o Venezia – ha spiegato Alessandro Chiesi, presidente dell’associazione “Parma, io ci sto!” –. Le eccellenze dell’imprenditoria di Parma cercano giovani talenti e rendere il nostro territorio un ecosistema che produce ricchezza, formazione, cultura, innovazione ma anche qualità dei servizi e saper vivere, è essenziale per essere attrattivi. Imprese Aperte – ha proseguito Chiesi – offre l’opportunità irripetibile di far riconoscere la storia dell’azienda, delle tecnologie, dei prodotti come nuova leva di attrazione territoriale».

«Grazie all’attivazione di percorsi ad hoc – ha aggiunto Annalisa Sassi, presidente dell’Unione Parmense degli Industriali – “Imprese Aperte” vuole coinvolgere i dipendenti, le loro famiglie, la comunità locale, gli studenti. Senza dimenticare poi i turisti: è infatti in crescita una particolare forma di turismo, quello industriale, legato all’archeologia industriale, ai musei d'impresa e alla riscoperta di tradizioni e processi produttivi».

https://www.ilsole24ore.com/art/a-parma-2020-imprese-aprono-fabbriche-visitatori-ACo47qKB


news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news