LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lincontro dal filatelico. Le cosche e il traffico di francobolli rari rubati
Andrea Galli
Corriere della Sera - Milano 26/2/2020

Pezzi per 400 mila euro. La pista Barbaro-Papalia, 3 indagati

Il fatto che le indagini proseguono forse non giustifica il profondo riserbo imposto dalla procura sullidentità del pezzo grosso di ndrangheta coinvolto. Un ex galeotto (quindici anni di prigione finiti di scontare da poco), legato al clan dei Barbaro-Papalia, e fra le tre persone indagate dopo la scoperta del commissariato Scalo Romana. Ciò premesso, la scorsa settimana gli agenti diretti da Francesco Anelli erano impegnati in un altro servizio quando, nel corso di un appostamento, hanno visto quellindividuo, assai noto, lhanno riconosciuto al volo, anche da lontano, e hanno deciso di concentrarsi sui suoi movimenti. In zona SantAmbrogio, stava entrando nello studio di un famoso esperto filatelico. Lo ndranghetista non era da solo, laccompagnava uno scagnozzo. La ragione dellincontro stava tutta nella perizia eseguita dallesperto su materiale che, pochi giorni prima, i due avevano consegnato: ovvero nove francobolli appartenenti alla pregiata e rara collezione Lombardo-Veneto, e spariti nel 2017 dallappartamento di un collezionista romano.

Ulteriori accertamenti hanno consentito ai poliziotti di identificare un altro uomo, un pregiudicato per reati finanziari e per ricettazione, che nella sua casa custodiva 21 francobolli, 15 ugualmente della collezione Lombardo-Veneto e 6 di minor valore. Tutto quanto il materiale sequestrato ha un valore vicino ai 400mila euro ed è la base dellinchiesta.

Punto primo, bisogna verificare fino in fondo lesatta posizione dellesperto milanese, al momento escluso dalle indagini; punto secondo, gli investigatori andranno a ritroso partendo proprio da quel furto romano, analizzando il fascicolo del colpo e gli elementi che, allepoca, avevano acquisito le forze dellordine; punto terzo, cè la presenza sulla scena di quel pezzo grosso delle cosche, e appare difficile ipotizzare, fin da ora, che la partita riguardi soltanto questo lotto di francobolli, pur se significativi, ambitissimi dagli appassionati e costosi. Va da sé che è cominciata la cosidetta attività tecnica, ovvero le intercettazioni. Si presume che il cuore dellinchiesta poggi su un numero maggiore di elementi, e con più ampie ramificazioni, ben oltre Milano. Gli indagati, comera prevedibile essendoci di mezzo la ndrangheta, non starebbero affatto collaborando; qualcosa lavrebbe detta agli inquirenti lesperto filatelico di SantAmbrogio, un soggetto che comunque appare, anche a distanza di tempo dallinizio delloperazione del commissariato di Scalo Romana, al di sopra di sospetti. Non si esclude che il complessivo volume dei francobolli sia superiore a quello sequestrato, e che dunque ci siano covi utilizzati come deposito. Qui in città o magari nellhinterland sud di Milano. Lintera collezione Lombardo-Veneta consta di 717 francobolli.



news

09-04-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 aprile 2020

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

Archivio news