LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Un visore per voi che entrate. La Casa di Dante diventa virtuale
Ivana Zuliani
Corriere Fiorentino 26/2/2020

Per i 700 anni dalla morte del Poeta il museo sarà rinnovato anche con la tecnologia 3D

Un ologramma del Sommo Poeta. Sarà lui a dare il benvenuto ai visitatori nella sua casa, nel cuore di Firenze, accompagnandoli in un viaggio nel passato attraverso il futuro: il Museo Casa di Dante, alla vigilia dell’anniversario che nel 2021 vedrà tutto il mondo celebrare i 700 anni dalla morte l’autore della Divina Commedia, cambia veste e diventa multimediale, attraverso schermi touch, visori di realtà aumentata, percorsi immersivi e sensoriali. Il museo rimarrà chiuso per lavori per un mese poi, il 25 marzo, nella giornata nazionale dedicata a Dante — il Dantedì — riaprirà completamente rinnovato. E sarà una festa per tutta la città.

«Sono tante le sorprese che il museo ha in serbo per i suoi visitatori, con lo scopo di rinnovare l’interesse per uno dei più grandi personaggi del passato, ma anche uomo del nostro tempo» spiega Tullia Carlino, coordinatrice del Museo insieme ad Angela Spinella. Tra le nove sale distribuite su tre piani, progettate da Ett Spa, spicca quella dedicata alla Divina Commedia: uno spazio immersivo con al centro un grande volume aperto e animato da proiezioni, ispirate a celebri rappresentazioni storiche e artistiche della Commedia, come quelle ad opera di Gustave Doré e William Blake. I passi più significativi dei canti accompagneranno lo sfogliarsi delle pagine e saranno letti dall’attore Francesco Pannofino. La stanza è arricchita da 186 edizioni di Divine Commedie, in 42 lingue diverse, dai primi dell’Ottocento ad oggi, donate al museo dal magistrato e scrittore Giuliano Turone.

Il percorso di visita ha come chiave narrativa il Dante poeta e padre della lingua italiana, e il Dante uomo del suo tempo.

Il primo piano sarà dedicato alla conoscenza della vita di Dante, quale uomo pubblico nella Firenze medievale, il secondo racconterà il suo pensiero, l’ultimo piano segnerà il passaggio tra la città antica e quella attuale che aspetta di essere scoperta dal visitatore, con l’invito a visitare Firenze, fuori dal museo, seguendo le orme del Sommo Poeta. I contenuti, in italiano e in inglese, saranno veicolati con l’utilizzo di diverse soluzioni tecnologiche, usufruibili per adulti e bambini.

Si potrà indossare un visore per «immergersi» in una stanza medioevale, trovarsi a tu per tu con il volto dell’Alighieri in 3D, scoprire «Le Arti» attraverso un tavolo touch e creare uno stemma personalizzato scegliendone forma, simbolo e motto, «rivivere» persino la battaglia di Campaldino attraverso una retroproiezione realizzata con mix di riprese con drone, attori, illustrazioni in computer grafica e musiche originali.

«Lo scopo di questo nuovo bellissimo e moderno allestimento — come spiega il presidente del Museo, Eugenio Giani — è rendere la visita un’esperienza coinvolgente in grado di restituire al visitatore il senso dei versi e delle parole scritte del Poeta, che non rimarranno mute all’interno di un codice, ma ritorneranno a vibrare nell’aria per emozionare e suggestionare ancora una volta il pubblico, in particolare le nuove generazioni. Occorre far riscoprire ai giovani la nostra cultura e l’attualità dei problemi affrontati dai nostri grandi classici, Dante su tutti che, infatti, nel Novecento è diventato un punto di riferimento imprescindibile per ogni autore».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news