LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, Santo Spirito. La cancellata rovinerebbe questo sagrato
Antonio Passanese
Corriere Fiorentino 29/2/2020

Dopo decine di denunce cadute nel vuoto il priore del convento ha annunciato di voler presentare al soprintendente Pessina un progetto di cancellata. Pessina ha già detto di no. Pregiudizialmente. Come l’assessore Vannucci: «Rovinerebbe la vista della basilica». Nessuno ha avanzato un’idea alternativa. Hanno la bocca e parlano.

«Siamo contrari a chiudere la chiesa dietro a una cancellata». Il progetto per salvare il sagrato di Santo Spirito da bivacchi e degrado non è ancora pronto, ed anche se la comunità agostiniana ci sta lavorando giorno e notte ieri è arrivata la doccia fredda da parte del soprintendente Andrea Pessina che ha fatto capire, senza tanti giri di parole, che davanti alla basilica del Brunelleschi «c’è sicuramente un problema ma non so se i cancelli siano la soluzione migliore. Questa è la mia perplessità».

Insomma, l’idea di padre Giuseppe Pagano, dei fedeli e degli Amici di Santo Spirito viene bocciata dalla soprintendenza prima di vedere la luce: «Noi ci esprimiamo sui progetti, ad oggi padre Pagano non è ancora venuto nel mio ufficio, ho dato la mia disponibilità ad incontrarlo — aggiunge Pessina — È evidente a tutti che il sagrato della chiesa di Santo Spirito è uno spazio estremamente ampio, sono curioso di vedere cosa ci verrà sottoposto. Mi auguro che non sia una cosa troppo invasiva».

Il priore, nei giorni scorsi, dopo l’ennesimo appello alle istituzioni caduto nel vuoto — in cui chiedeva maggiore responsabilità e controlli serrati da parte delle forze dell’ordine per il sagrato e per la chiesa — ha deciso di fare da sé e di percorrere una strada che, allo stato attuale, non sembra per niente facile. Soprattutto dopo che Palazzo Vecchio ha fatto sapere, attraverso i giornali, che quella cancellata «non s’ha da fare». Ma il frate, abituato alle battaglie difficili, non si è perso d’animo incaricando un artigiano dell’Oltrarno e un architetto nella stesura del progetto. Perché, ha ripetuto più volte l’agostiniano, «la situazione davanti alla basilica è diventata ingestibile, tra spacciatori, maleducati che prendono il sole mezzi nudi, gente che ci mangia e ascolta la musica rendendo difficile anche la celebrazione delle messe».

Pessina, ieri, ha aggiunto che «mi rendo conto delle esigenze manifestate da padre Pagano sulla necessità di preservare il decoro in quegli spazi ma credo che sia un tema che non riguarda solo le belle arti ma anche altri settori dell’amministrazione. Quindi sarebbe opportuna una riflessione insieme».



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news