LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Visite ai musei avanti piano. E a distanza di sicurezza
Elisabetta Rosaspina
Corriere della Sera - Milano 4/3/2020

«Siete pregati di auto-staccarvi il biglietto e di mantenere distanze di almeno un metro e 80 tra voi e gli altri visitatori» sono le garbate istruzioni contactless al varco di controllo alle Gallerie d’Italia, tra i musei che ieri hanno riaperto, dopo una settimana di interruzione, con qualche ritocco igienico-sanitario alle regole. Restano ancora chiusi il Cenacolo, Pinacoteca di Brera e la Biblioteca Braidense.

L’arte premia gli audaci. Nel primo giorno di riapertura dei musei cittadini (non tutti) nel segno della precauzione e delle distanze di sicurezza, non è difficile trovarsi a tu per tu con la Maddalena Penitente di Georges de la Tour o con il Figliol Prodigo di Giorgio De Chirico in una sala completamente vuota: «Sono i giorni migliori per visitare la mostra» ammicca la guardia all’ingresso del «L’Europa della luce», la prima esposizione dedicata al più grande pittore francese del Seicento, inaugurata il 7 febbraio a Palazzo Reale. Persone in attesa di acquistare i biglietti: due.

Accanto, al Museo del Novecento, l’entrata è gratuita nei pomeriggi del primo e terzo martedì del mese, ma lungo le pareti decorate dai quadri di Umberto Boccioni, Giorgio Morandi e Mario Sironi gli estimatori sfilano alla spicciolata. Escluso il rischio di contatti ravvicinati tra i frequentatori: l’affluenza è calata almeno dell’80% anche perché «mancano tutte le scolaresche» osserva uno dei sorveglianti.

Sfruttano la chiusura forzosa delle scuole tre ragazzi di Parma, studenti di un liceo artistico: «Abbiamo preso il treno stamattina per venire a Milano a vedere qualche bella mostra» spiegano sorridenti davanti al botteghino delle Gallerie d’Italia, in attesa di godersi senza ressa «Canova | Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna».

Svaniti i turisti stranieri, sono soprattutto i milanesi ad approfittare dell’inusuale facilità di accesso ai musei che ieri hanno riaperto, dopo una settimana di interruzione, con qualche ritocco igienico-sanitario alle regole: «Siete pregati di auto-staccarvi il biglietto e di mantenere distanze di almeno un metro e 80 tra voi e gli altri visitatori» sono le garbate istruzioni contactless al varco di controllo.

Al Castello Sforzesco i tre ragazzi di Parma arrivano sfortunatamente pochi minuti dopo la chiusura delle casse e vengono respinti. Ci si può consolare con la mostra di Cesare Colombo, nella Sala Viscontea, a ingresso gratuito ma dosato: per ogni visitatore che esce può entrarne un altro, in modo che non ci siano più di una dozzina di persone ad ammirare contemporaneamente le belle immagini di Milano tra il 1952 e il 2012 di uno dei grandi maestri italiani della fotografia.

Per l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci la questione è più complicata e infatti il Cenacolo ha rinviato la riapertura «al fine di adottare misure specifiche per la prevenzione»: il passaggio dei gruppi attraverso il sistema di filtraggio non garantirebbe le distanze anticontagio stabilite dal decreto governativo.

Battenti chiusi anche alla Pinacoteca di Brera e alla Biblioteca Braidense. «L’osservanza (necessaria e doverosa) delle misure di sicurezza richiede infatti una serie di rinunce — dalle didascalie sensoriali ai materiali didattici — che non restituirebbero al pubblico Brera come vive oggi nel cuore della città» spiega la direzione che non prevede contrordini fino alla settimana prossima. Di nuovo visitabili, invece, la Galleria d’arte moderna, il Museo archeologico, il Mudec, Palazzo Moriggia, il Museo del Risorgimento e quello di Storia Naturale, l’Acquario Civico, Palazzo Morando, la Casa Museo Boschi di Stefano e la Casa della Memoria.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news