LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sant'Angelo a Legnaia. Dal Trittico all’oratorio: tutti i tesori della chiesa
C.D.
Corriere Fiorentino 7/3/2020

Anna Floridia della Soprintendenza e don Giancarlo: qui un museo, aperto alle viste

Nella Chiesa di Sant’Angelo a Legnaia c’è grande fermento perché l’arrivo di Donatello, anzi il suo ritorno, dopo un lunga assenza e il suo restauro con la nuova attribuzione, fa della Parrocchia, una meta interessante non solo da un punto di vista religioso ma anche artistico. Il parroco, Don Giancarlo Lanforti, ha già tante prenotazioni arrivate da chi chiede di poter partecipare a visite guidate dentro l’oratorio che custodisce il Crocifisso ligneo, tramite varie associazioni culturali pronte a fornire delle guide professioniste (per prenotarsi occorre telefonare dalle 17 alle 19 allo 055 700583). Ed è questo aspetto dell’apertura della chiesa a una conoscenza più ampia quello che fa più piacere alla Soprintendenza. Spiega Anna Floridia — la funzionaria che ha materialmente accompagnato l’opera al suo posto ieri mattina: «Questo è un restauro finanziato da noi, dallo Stato: che siano stati impiegati dei soldi pubblici per far tornare in un territorio periferico come questo un’opera d’arte, di tale straordinario valore è un fatto che ci inorgoglisce».

Tutto il territorio fiorentino, anche quello meno noto, conserva gioielli, ma per restare qui a Sant’Angelo di ragioni per andarci in visita ce ne sono molte altre.

«Guardi qui a destra — aggiunge Floridia — nell’altare c’è un Trittico di Mariotto di Nardo, del 1412, da poco restaurato che rappresenta una Madonna con bambino e Santi e che è un’opera di notevole pregio». Non basta, un pezzo di muro vuoto rivela un’assenza: si tratta di un’Annunciazione di Bicci di Lorenzo oggi in restauro. Sulla sinistra, guardando l’altare, c’è l’Oratorio dove sta il Donatello». Un gioiello settecentesco, soggetto a lavori ingenti, dopo il crollo del 1719 più volte ritoccato, ora restaurato grazie alla donazione di un parrocchiano che ha devoluto una somma abbastanza ingente per il suo recupero. Come se non bastasse nell’oratorio c’è un’opera del maestro del Tondo Barberini, allievo del Ghirlandaio. Don Giancarlo è felice: «Questa nuova attribuzione — ci dice — è la conferma della storia di una comunità che nei secoli ha custodito delle opere straordinarie, che sono anche opere di fede. Pensando proprio a Donatello mi è venuto in mente come lui abbia saputo comunicare attraverso le sue opere d’arte la sua fede. Qui è evidente il suo modo tormentato di porsi davanti al dolore e alla sofferenza anche se si tratta di una sofferenza molto dignitosa, se si guarda il Crocifisso. Questo chiesa è un piccolo museo. È la conferma della tradizione fiorentina che ha unito la fede all’arte anzi, ha fatto dell’arte uno strumento di evangelizzazione».



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news