LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Gand. L’emozione della restauratrice del Polittico dell’Agnello Mistico
Barbara Antonetto
Il Giornale dell'Arte numero 406, marzo 2020

«Straordinari sono i giochi d’ombra e di luce dei pannelli esterni»

Abbiamo domandato a Livia Depuydt, restauratrice dell’équipe del Kik-Irpa all’opera sul Polittico dell’Agnello Mistico, quanto è stato ridipinto nei secoli e per quali ragioni, dal momento che la sottostante pittura originale è stata ritrovata in ottime condizioni, con perdite inferiori al 5%.

«Il retablo presentava ridipinture quantificate tra il 50 e il 70 per cento. A queste si aggiungevano vari strati di vernici ingiallite. Li asportiamo per gradi e con estrema prudenza in differenti maniere, ma il metodo piu efficace è con binoculare stereoscopico e bisturi oftalmico. In ogni caso si procede di pochi centimetri al giorno (della decina di restauratori coinvolti sette lavorano sulla pellicola pittorica e gli altri su cornici e supporto ligneo). Esiste una copia del polittico fatta da Michiel Coxcie nel 1558-59 da cui possiamo dedurre che alcune ridipinture erano state apportate già nella prima metà del Cinquecento. Per quale ragione? Perché non esisteva la professione del restauratore e i restauri venivano effettuati da pittori per i quali era assai più facile ridipingere che restaurare. Non si ridipingeva solo dove c’erano delle lacune (erano poche), ma dove la vernice ossidata comprometteva la leggibilità o attenuava i contrasti o dove la pellicola pittorica originale, assai sottile e trasparente, lasciava intravedere il disegno preparatorio».

Qual è stato il momento più emozionante?
«Ho studiato e scrutato ogni centimetro quadrato della pellicola pittorica, ma vedevo sempre un risultato parziale. È stata un’emozione indicibile rivedere il polittico in Cattedrale nella sua monumentalità. Il registro inferiore restaurato ha ritrovato quell’esplosione di colori che nelle intenzioni dell’artista doveva fortemente contrastare con le tonalità pallide e con i monocromi del polittico chiuso, un contrasto che si era perduto col tempo. Straordinari sono i giochi d’ombra e di luce dei pannelli esterni: le cornici erano parte integrante dei dipinti dell’epoca e Van Eyck accentuò l’effetto dipingendo l’ombra delle cornici sui pannelli con uno straordinario effetto a trompe-l’oeil».

https://www.ilgiornaledellarte.com/articoli/l-emozione-della-restauratrice-del-polittico-dell-agnello-mistico/133001.html


news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news