LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trento. Dal Comune 300.000 euro per il museo degli alpini. Spazio a storia e valori
Erica Ferro
Corriere del Trentino 17/3/2020

Doss Trento, i lavori slittano ma cè il progetto strutturato su tre aree

Trento. I lavori sarebbero dovuti cominciare allinizio del mese, lapertura al pubblico preventivata per lestate. Lemergenza sanitaria nazionale, però, sta scompaginando il calendario anche del museo nazionale storico degli alpini sul Doss Trento: inaugurata la nuova struttura il 13 ottobre scorso, adesso sarebbe toccato allallestimento vero e proprio. Per portarlo a termine servono circa 45 giorni fa sapere il direttore, il tenente colonnello Giulio Lepore ma ora tutti i tempi sono dilatati. Nel frattempo la giunta comunale aveva approvato il progetto e stanziato lintera cifra necessaria a realizzarlo: 300.000 euro già disponibili sul bilancio di Palazzo Thun. Il museo ha visto la luce il 15 marzo del 1958, due anni prima era stata posata la prima pietra. Cinque mesi fa è stata inaugurata, invece, la nuova struttura, ampliata e riqualificata: lo spazio espositivo è passato da 250 a 1.100 metri quadrati. Durante la realizzazione degli scavi era stata anche scoperta una necropoli longobarda, che sarà lasciata a vista in uno spazio del pavimento. Adesso sarebbe stato il momento di riportare sul Doss Trento la collezione che è ora temporaneamente esposta a Torre Vanga, ma al momento tutto è fermo: Se dopo il 25 marzo il Comune dovesse riaprire gli uffici lAssociazione nazionale alpini potrebbe sottoscrivere il contratto e poi la ditta specializzata che abbiamo già individuato potrebbe iniziare lallestimento fa sapere Lepore ma ora tutti i tempi sono dilatati e non abbiamo certezze. Lunica cosa sicura è laspetto che avrà la nuova struttura museale, pensata non come una semplice esposizione di documenti e testimonianze del passato degli alpini ma come luogo attivo di storia, capace di trasmettere anche i valori del presente e del futuro delle truppe alpine si legge nella relazione illustrativa del progetto. Per farlo lallestimento è stato configurato in tre grandi macroaree: ingresso, esposizione cronologica della storia e sacrario, lalpino in movimento e tematiche alpine. Subito dopo lentrata, dove una struttura espositiva racconterà la storia del Doss Trento, larea cronologica occuperà circa 250 metri quadri dedicati a uniformi e armi che hanno caratterizzato la storia del corpo e allesposizione di una settantina di labari reggimentali. Da lì si accederà al sacrario, il luogo del museo che rimarrà quasi lo stesso di prima contenendo, scolpiti nelle lastre di marmo, i nomi dei 193 decorati con medaglia doro al valore militare.Per ricreare, poi, con il massimo realismo possibile, una trincea della prima guerra mondiale si adotteranno soluzioni tecniche davanguardia di realtà mista e ci sarà anche una stalla con la replica di un mulo per far conoscere questo luogo di lavoro. Ma saranno esposti anche i mezzi degli alpini, lartiglieria e le slitte di montagna, i distintivi e le principali onorificenze.

Una sala sarà dedicata allAna, una racconterà la quotidianità, di oggi e di un tempo, del corpo degli alpini, con delle installazioni interattive delle caserme e per i segnali di tromba. Verranno descritte anche tutte le attività belliche svolte dagli alpini in Africa e le missioni di pace cui il corpo ha partecipato in tempi recenti, dal Mozambico alla Bosnia.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news