LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Estasi in luce (artificiale) della beata Ludovica Albertoni
Tina Lepri
Il Giornale dell'Arte numero 406, marzo 2020

Nella Chiesa di San Francesco a Ripa a Trastevere è durato sei mesi ed è costato 39mila euro il restauro promosso dalla Soprintendenza Speciale di Roma della Cappella della beata Ludovica Albertoni, celebre per essere uno degli ultimi capolavori di Gian Lorenzo Bernini nella doppia veste di architetto e scultore.

Lintervento conservativo ha interessato la scultura in marmo di Carrara, la scenografia dorata, i cherubini in stucco e il drappo in alabastro con frange in bronzo dorato. Bernini scolpì la scultura della beata pervasa da una sensuale estasi mistica nel 1674, a 76 anni, in un unico blocco di marmo e per realizzare la cappella che fa da quinta scenografica, mirabile sintesi di barocco romano, sfondò una parete della navata laterale.

Eseguì il lavoro senza richiedere compenso per ottenere lintercessione di papa Clemente X per il fratello Luigi, esiliato da Roma per aver sodomizzato un giovane. ll restauro è consistito in un lavoro di pulitura, protezione e reintegro di piccole fessure e lacune dovute al deterioramento del tempo e a precedenti interventi (lultimo 20 anni fa) che avevano alterato e opacizzato il marmo e lo stucco e provocato cadute della foglia doro.

Mi sono trovata davanti una superficie sofferente, in particolare gli stucchi presentavano distacchi e perdita di colore, ha spiegato la restauratrice Elisabetta Zatti che aveva già lavorato su un altro capolavoro di Bernini, lApollo e Dafne della Galleria Borghese. Il restauro, ha aggiunto la soprintendente Daniela Porro, ha valorizzato la tecnica del maestro che ricorreva a diversi gradi di finitura del marmo per ottenere effetti pittorici: più levigate le parti in evidenza, più grezze quelle arretrate.

Per ottenere il voluto risultato luministico Bernini aprì due finestre abbastanza distanti attraverso le quali la luce naturale andava ad alimentare il gioco di chiaroscuri delle pieghe della veste. Una delle aperture è oggi occultata da un edificio per cui si sta pensando di realizzare un sistema sofisticato di luci artificiali (costo 15mila euro). Secondo Angelo Carbone, direttore del Fec (Fondo Edifici di Culto del Ministero dellInterno) cui ledificio appartiene, per salvare i tesori delle chiese, sarebbe indispensabile introdurre un ticket.

https://www.ilgiornaledellarte.com/articoli/estasi-in-luce-artificiale-della-beata-ludovica-albertoni/132871.html


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news