LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Marini, la mossa della Regione per tenere il museo a Pistoia
Simone Innocenti
Corriere Fiorentino 27/3/2020

Sosterrà davanti al Tar il decreto ministeriale che pone come vincolo Palazzo Tau

Cè un nuovo capitolo sulla vicenda relativa al Museo Marino Marini di Pistoia. Ed è un capitolo tutto politico. La Regione Toscana infatti si schiera a sostegno del Comune di Pistoia e va in giudizio al Tar a favore del decreto del Ministero.

Detta in altre parole la Regione Toscana interviene nel giudizio per opporsi al ricorso presentato al Tar dalla Fondazione Marino Marini contro il decreto del Mibact che dichiara un vincolo di pertinenzialità della collezione della fondazione al Palazzo del Tau, attuale sede del museo. Non solo: la Regione dichiara la stessa collezione di eccezionale interesse storico artistico.

È un passaggio questo tuttaltro che scontato a leggerlo con una prospettiva ben precisa. Mercoledì scorso infatti il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi aveva spiegato proprio al Corriere Fiorentino che era stato siglato un protocollo di intesa tra Comune di Pistoia e Regione Toscana affinché il Museo Marini fosse riconosciuto come museo di rilevanza regionale. Neppure 24 ore dopo è arrivata la mossa della Regione che va a sostenere il sindaco Tommasi, che in questi mesi si era battuto affinché il museo non cambiasse sede e le opere come risulta dai verbali del Consiglio di amministrazione dellartista pistoiese non fossero spostate al museo di San Pancrazio, a Firenze.

La vicenda aveva tenuto banco per mesi. Dopo quella decisione si era dimesso dal Consiglio di amministrazione anche il soprintendente delle Belle Arti di Firenze Andrea Pessina che aveva messo a verbale come quella decisione fosse in contrasto con lo statuto della Fondazione.

Alcune settimane dopo i funzionari della Soprintendenza avevano avviato poi liter che aveva portato a mettere il vincolo sulle opere del maestro pistoiese. I legali della Fondazione avevano annunciato il ricorso al Tar proprio per togliere quel vincolo, che invece il Comune di Pistoia aveva difeso sin da subito. Ieri in questa disputa legale è entrata la Regione Toscana. È un passaggio importante che testimonia come gli enti pubblici si possano muovere allunisono dice ora il sindaco Alessandro Tomasi Avere le opere dove attualmente sono è un presupposto per accreditare il museo Marini in un percorso di valorizzazione nella nostra città.

Lo stesso sindaco si era rivolto, nelle scorse settimana, alla Prefettura, competente sulle fondazioni. E il 27 febbraio scorso cera stato un incontro in Prefettura: da una parte i legali avevano detto che loro con quella scelta volevano valorizzare lopera del maestro. Alla fine era stato poi trovato una specie di accordo per lopportuna modifica rispetto a quello deciso nel Cda. I legali, però, non avevano ritirato il contenzioso di fronte al Tar relativo al vincolo sulle opere deciso dalla Soprintendenza.

Nei giorni scorsi lultimo colpo di scena. È stato avviato liter per vincolare anche tutte le carte del Museo. Carte che riguardano, tra laltro, quelle relative ai Falsi e agli expertise .



news

21-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news