LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Schmidt sperimenta lalgoritmo: gli Uffizi a orario personalizzato
Edoardo Semmola
Corriere Fiorentino 2/4/2020

Ogni visitatore avrà 15 minuti per entrare. Il salvacode manterrà le giuste distanze

Gli Uffizi hanno impiegato bene questo tempo di attesa, di quarantena, isolamento, di musei chiusi. Invece di attendere, si sono preparati al dopo. E così proprio nei giorni di massima esplosione dellepidemia del coronavirus il principale museo italiano ha testato sul campo lalgoritmo salta-code che da un anno e mezzo sta sperimentando con lUniversità dellAquila, per permettere quando la vita ricomincerà e le città e i musei riapriranno al pubblico una fruizione più intelligente e organizzata.

Lo ha raccontato il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, in diretta a Corriere.it annunciando anche che agli Uffizi non sono stati riscontrati casi di contagio e sottolineando come i fiorentini stanno rispondendo bene alle prescrizioni per lisolamento.

Questo nuovo algoritmo non è stato pensato per la quarantena, perché lo studio è partito prima: la sperimentazione è durata un anno e mezzo. Ma potrà servire nella fase intermedia, quella che intercorrerà tra lattuale chiusura e una futura sperata pronta riapertura totale. In questa fase intermedia specifica il direttore se come è presumibile saranno predisposte regole per gli ingressi contingentati, proprio questo strumento servirà a usufruire del museo in piena sicurezza e alla giusta distanza sociale. Ai tecnici del museo basterà un anticipo di 24 ore per programmare il computer di modo che possa stabilire tempi e modi precisi di accesso, nel rispetto delle regole in vigore sulle distanze di sicurezza da tenere tra le persone. Ci abbiamo lavorato nel momento peggiore dellepidemia e ora siamo pronti per usarlo nellaccesso quotidiano, quando potremo riaprire racconta Schmidt. Questo algoritmo salta-code renderà possibile lingresso di un numero maggiore di visitatori in senso assoluto ma minore relativamente a un determinato arco temporale. Ogni visitatore avrà una finestra di 15 minuti entro cui presentarsi. Evitando quindi le code problema atavico che ci portiamo dietro da anni, ricorda, ma che ora in tempo di contagi facili si è fatto ancora più pressante. Con la gestione informatica degli ingressi siamo in grado di assicurare un accesso più organizzato, così se sai a che ora devi entrare ipotizza tu turista puoi organizzarti il tempo e magari andare a visitare un altro museo nel frattempo, o andare a pranzo. Il grande vantaggio di questa innovazione è che basta cambiare una variabile dellalgoritmo e possiamo gestire laffluenza anche in presenza di una social distancing estrema: ci bastano 24 ore per cambiare i parametri.

Questa situazione di stallo rappresenta per Schmidt anche loccasione per un ripensamento del modello turistico generale. Lobiettivo, suo e di tutto il comparto economico che agisce sulla cultura e i musei specialmente in una città come Firenze, è il contrasto al turismo mordi e fuggi, considerato il principale avversario da sconfiggere in unottica di sviluppo sostenibile e intelligente del settore. Immagina una gestione più ecologica e micro-economica, contro quella macro-economica, dei musei. Una fruizione più approfondita, più lenta. Da un anno proponiamo un modello di slow-tourism attraverso sconti e fasce stagionali e le innovazioni presentate ora rappresentano una continuazione di questo lavoro. Il modello a cui penso aggiunge è quello della biblioteca: così come si leggono i libri, e in biblioteca si torna più e più volte per studiarli meglio, lo stesso dovrebbe accadere per le opere darte.

Insomma curiosità, amore, pazienza invece che fretta, modalità del turismo spazzatura degli ultimi anni che non vorremmo più vedere né in un museo, né a Firenze, né in altre città darte.



news

21-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news