LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Una piattaforma in cinque punti per salvare le aziende turistiche
M.F.
Corriere Fiorentino 10/4/2020

Lettera al governo dalle città d’arte. L’assessore Del Re: «Subito aiuti»

Il tavolo per la crisi del settore turistico è già previsto nel decreto «Cura Italia», già in discussione. Ma le città d’arte (compresa Firenze) lanciano l’allarme al ministro dei Beni culturali e Turismo Dario Franceschini: per loro, il turismo è stato tanta delizia (molte risorse in più a partire dalla tassa di soggiorno, posti di lavori, tante imprese nate nella filiera) e qualche croce, più o meno pesante, legata all’overtourism. Ora i turisti ritorneranno chissà quando e chissà quanti, mentre le risorse, i posti di lavoro, un intero pezzo di economia è praticamente stato cancellato, ferito, azzoppato. Per questo gli assessori al Turismo delle principali 14 città per volumi e importanza di flussi (finora) hanno scritto al governo per chiedere 5 interventi per affrontare il dopo coronavirus e la possibile ripartenza economica ma anche culturale, nonché per le casse comunali.

L’obiettivo, spiega l’assessore fiorentina al Turismo Cecilia Del Re, è che «nel prossimo decreto si intervenga con misure volte a sostenere le imprese e i lavoratori di questo settore, che per primo è entrato in crisi a causa dell’emergenza sanitaria in atto e che presumibilmente per ultimo vedrà una ripresa». Un sostegno ad aziende e dipendenti, perché l’attività riparta e vada rimpinguare i bilanci dei Comuni: dei 150 milioni di euro che probabilmente mancheranno alla fine dell’anno a Palazzo Vecchio, 75 sono provengono dal turismo, dalla tassa di soggiorno ai musei.

Le 14 città (oltre a Firenze, tutte le grandi città d’arte come Venezia, Roma, Milano, Palermo, ma anche Ancona, Cagliari e Bologna) lanciano una piattaforma di 5 punti.

In primis, un sostegno diretto alle imprese ed ai lavoratori autonomi della filiera turistica, con cassa integrazione fin da subito prevista per 12 mesi (estesa a tutti, fino alle guide ed ai bagnini ed alle cooperative), identico periodo per diversi incentivi fiscali e «una attenzione massima alle piccole imprese artigiane e a tutte le professioni specificatamente legate alle tipicità di un territorio che rendono eccezionale e unico il nostro Paese ma che vivono anch’esse dell’indotto derivante dai flussi turistici». Poi, un grande piano di comunicazione del «brand Italia», che si rivolga «in prima battuta dovremmo puntare sul turismo di prossimità e nazionale». Perché è chiaro che saranno i viaggiatori interni i primi a ripartire. Poi, terzo punto, detrazioni fiscali per chi viaggia: «Detraibilità totale per i prossimi due anni delle spese sostenute, con accezione in senso esteso, per il turismo in Italia». Una scelta che riuscirebbe anche a toccare settori organizzati, come le scuole per esempio. Poi, un fondo straordinario che possa rimpiazzare l’equivalente, almeno, delle entrate della tassa di soggiorno, per «continuare ad investire per sostenere i trasporti e la manutenzione delle città, e per un sostegno all’industria turistica locale oggi in grave crisi». E infine, un intervento sia per il pubblico che per le imprese che investano su «infrastrutture, tecnologia e proposte di viaggio che siano compatibili con il tema della sicurezza» e turismo sostenibile.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news