LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Perché è giusto poter tornare fra gli scaffali
David Allegranti
Corriere Fiorentino 12/4/2020

Il presidente del Consiglio Beppe Conte, nel tentativo di distogliere lattenzione dal fatto che ci sono poche idee ma confuse su fase 2, 3 e successive si è limitato ad attaccare lopposizione in diretta televisiva (non un granché come opposizione, beninteso) e a dire che martedì riapriranno le cartolibrerie e le librerie. Ora, i libri sono essenziali?, si chiede Foreign Affairs in un pezzo sulle chiusure in Francia, dove le librerie hanno il bandone tirato giù da settimane, come da noi. Il problema è che più passa il tempo e più è complicato individuare la linea fra lessenziale e linessenziale. Ciò che poteva non sembrare essenziale allinizio, dopo quaranta giorni lo diventa. Anche perché la rigidità dei codici Ateco che individuano le attività economiche non tiene conto delle filiere di produzione. Dietro un libro, non cè solo lo scrittore ma leditore, lo stampatore, il distributore. E ci sono anche le librerie. Le grandi catene ma anche le librerie indipendenti. Quindi nel porsi la domanda sullessenzialità bisogna tenere conto anche del contesto.

Daltronde, se uno può andare dal tabaccaio a farsi del male perché non può andare a comprare un libro, rispettando le distanze e indossando la mascherina come si fa al supermercato? Oltretutto, finora non sono state chiuse soltanto le librerie fisiche; gli editori hanno smesso di pubblicare novità e i magazzini di colossi come Amazon hanno fermato ogni rifornimento, dunque anche comprare online è diventato complicato. Sì, ci sono gli ebook, che in Italia hanno raddoppiato le vendite in queste settimane, ma non bastano perché sono comunque una quota piccola del fatturato delle case editrici.

Sicché, si potrà essere contrari alla riapertura delle librerie ma non si può essere contrari alla vendita di libri attraverso altri canali. Il problema è che i codici Ateco non permettono questa flessibilità o queste apparenti sfumature (non lo sono, cè tutto un mondo che ruota attorno a singoli commerci), perché non tengono conto delle differenze di produzione e distribuzione. Basta vedere che cosè successo quando il decreto del governo ha stabilito che tutto ciò che rientra sotto il codice 41.20.00 sulla costruzione di edifici residenziali e non residenziali era da bloccare: si sono fermati i cantieri per la costruzione degli ospedali. Non serviranno adesso, ma fra uno-due anni sì. Naturalmente, la riapertura delle librerie va problematizzata. E qui si torna al discorso iniziale. Conte potrà pure attaccare lopposizione per distogliere lattenzione ma le domande sul come riaprire il resto sono ancora inevase.



news

02-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 2 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news